Il Gran Premio motociclistico di San Marino e della Riviera di Rimini con questa denominazione si è svolto a partire dal 2 Settembre 2007 e ha visto la vittoria della Ducati di Casey Stoner nella MotoGP, quella di Jorge Lorenzo nella Classe 250 e di Lukas Pesek nella Classe 125.
In diverse annate del motomondiale in passato, tra il 1981 e il 1993, si era già svolto il Gran Premio motociclistico di San Marino, quale seconda gara dell’anno in Italia oltre al Gran Premio motociclistico d’Italia. La gara era stata ospitata su vari circuiti a rotazione, oltre che da Misano anche dall’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola e dal Circuito del Mugello.
Il Misano World Circuit (fino al 2006 era denominato Circuito Internazionale Santa Monica) è un circuito motociclistico situato nel comune di Misano Adriatico in provincia di Rimini, precisamente nella frazione di Santa Monica. Il circuito è senza dubbio per la cittadina della riviera di Rimini una delle principali attrazioni.
A partire dalla stagione motoristica 2007 Misano ha ospitato su questo tracciato la tradizionale gara del campionato mondiale Superbike e l’inedito Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini del Motomondiale.
L’idea di costruire un circuito in questo lembo di pianura romagnola prende il via nei primi anni ’60. Disegnato e realizzato sotto l’egida di Enzo Ferrari da un tecnico quale l’ingegner Cavazzuti, i lavori iniziarono nel 1970 e il 4 agosto 1972 venne collaudato: i giornali dell’epoca diedero un’ottimo giudizio su quest’impianto. I nomi assegnati alle curve: bruta pela in dialetto, la curva del Tramonto, della Quercia, del Carro, entrarono con familiarità nei discorsi degli appassionati.
A partire dal 1980 e fino al 1993 ha ospitato alcuni Gran Premi motociclistici validi dapprima come Gran Premio motociclistico delle Nazioni, dal 1985 al 1987 come Gran Premio motociclistico di San Marino ed infine come Gran Premio motociclistico d’Italia alternandosi nel primo e terzo caso con i circuiti di Monza, Imola e il Mugello. L’ultima edizione nel 1993 culminò con il terribile incidente accaduto al pilota americano Wayne Rainey all’uscita dal curvone Misano, che pose fine alla carriera agonistica del 3 volte campione del mondo della classe 500.
Dall’anno della sua inaugurazione fino ai nostri giorni il circuito subì numerosi interventi.
In occasione del ritorno del mondiale di motociclismo nel circuito Santamonica sono state effettuate importanti e radicali modifiche. Prima su tutte l’inversione del senso di marcia che è passato da antiorario ad orario con 8 curve a destra e 5 a sinistra, l’allungamento del circuito a km. 4.180 (nella zona dove era già stato precedentemente allungato nel 1993), l’allargamento della pista a 14 metri, l’eliminazione della variante nella zona in prossimità della curva del circuito corto bruta pela, la costruzione di due nuovi lotti di tribune (denominate tribune C e D) che hanno portato la capacità del circuito a circa 18.000 persone, oltre ad altre numerose modifiche in fatto di sicurezza, nonché l’intera copertura wireless su tutto il circuito avvenuta nel 2007.
Il 18 gennaio 2008 alla Fiera di Padova, nel corso del 14° Bike Expo, il Misano World Circuit ha presentato il bilancio dell’attività svolta nel 2007, che si è chiuso con oltre 600.000 presenze. Nell’ambito del piano di riqualificazione del circuito, è stata prevista la realizzazione di una nuova corsia di uscita dai box e di un nuovo centro di terapia fisica per motociclisti.
Il 31 Gennaio 2008 il Misano World Circuit ha ricevuto a Barcellona il Premio Internazionale Cisco Networkers Innovation Award 2008 come “Miglior mobilità e progetto wireless”. (ore 10:00)