Losail – Il conto alla rovescia è cominciato: Domenica prossima, 12 Aprile, scatterà il campionato mondiale MotoGP, la “formula uno” delle 2 ruote. Sarà ancora il Qatar ad aprire le ostilità con quella che l’anno scorso  è stata la novità della stagione, ovvero la gara in notturna. Infatti, tutto il primo week-end sin da venerdì si svolgere al calar della sera: le libere 1 alle 21:30 di Venerdì 10 Aprile; le libere 2 dell’11 Aprile alle 18 ed a seguire, 22:00, le qualifiche; il giorno della gara alle 18:00 il warm up e alle 22:00 il via al primo Gran Premio della stagione che si concluderà con la diciassettesima gara in programma a Valencia l’8 Novembre.
Anche se non possiamo definire rivoluzionaria la stagione che sta per iniziare, almeno quanto quella della F.1, la MotoGP riparte con molte novità imposte dalla crisi economica mondiale che condiziona anche l’industria motociclistica in molti casi legata a quella automobilistica. Comunque le 11 squadre in lizza, alcune non ancora completate dalla scelta del secondo pilota, sono in grado di assicurare spettacolo ed emozioni che certamente saranno in maggiore misura affidate ai team ufficiali più accreditati che sono  i soliti First Yamaha Team, Ducati Marlboro Team e Repsol Honda Team con gli altrettanto soliti Valentino Rossi affiancato ancora da Jorge Lorenzo, Casey Stoner che fa coppia con l’ex Honda Nick Hayden e Dani Pedrosa col nuovo compagno Andrea Dovizioso. L’interrogativo è, quindi, d’obbligo: sarà ancora e solo duello Rossi-Stoner? Probabile, per qualcuno certo e scontato, per altri le possibilità che la base dei pretendenti al trono iridato si allarga sono concrete e importanti per un campionato che ha bisogno di nuovi personaggi per alimentare la sua popolarità.
Con molta curiosità, quindi, si guarda al ritorno di Sete Gibernau in forza alle “Onde 2000” che usufruisce di Ducati, ritorno che riporta alla mente feroci duelli col Dottore che potranno essere rivissuti se lo spagnolo, promessa mancata della categoria, dovesse essere animato da propositi di vendetta.
Allo spettacolo contribuiranno la “San Carlo Honda Gresini” con Alex de Angelesi e Toni Elias; la “Tech3 Yamaha” con Colin Edwards e James Toseland; la “Kawasaki Racing Team” con John Hopkins e Marco Melandri; la “Rizla Suzuki MotoGP” con Chris Vermeulen e Loris Capirossi; la “Alice Team” con Mika Kallio e  Niccolò Canepa; la “Team Scot Racing” con Yuki Takahashi; La “Honda LCR” con Randy de Puniet. (09:00 in Italia)
 

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.