Le Mans – Prime libere appannaggio di Dani Pedrosa e sella sua Honda ufficiale Repsol che ha ottenuto il miglior tempo di 1’34”646, dietro di lui Jorge Lorenzo che seppure infortunato ad entrambe le caviglie non sembra risentirne particolarmente essendo giunto a poco più di un decimo dal connazionale rivale.
Pedrosa beffa tutti a tempo quasi scaduto. Lo spagnolo aveva disputato una buona sessione di prove, ma pur restando sempre nelle zone alte della classifica non sembrava avesse quel guizzo che, invece, ha sfoderato sul finale. Un po’ lo stesso discorso che si può fare per Rossi, che dopo un paio di “run” iniziali ha passato buona parte della seconda metà della sessione ai box, per poi venire fuori sul finale con uno scatto inatteso che gli è valso il terzo posto a circa due decimi dal compagno di squadra.
Quarto Stoner, ultimo pilota capace di scendere sotto l’1’35. Ma è sempre difficile giudicare il potenziale in gara di Casey, che esce, inanella un paio di giri e rientra, fatto sta che non è praticamente mai sceso sotto la quarta posizione e non è apparso teso come in altre occasioni.
A chiudere le prime sei posizioni troviamo l’americano Colin Edwards (Yamaha Tech3), poleman di Shanghai, e il vincitore della scorsa edizione Chris Vermeulen (Rizla Suzuki).
Andrea Dovizioso (JiR Scot Team), Shinya Nakano (San Carlo Honda Gresini Team), John Hopkin s (Kawasaki) e James Toseland (Yamaha Tech3) chiudono la top ten.
Menzione d’onore per il nostro Dovizioso, come al solito primo privato Honda, e stavolta anche di molto davanti a Hayden, che invece è l’ultimo dei piloti in sella ad una moto con l’ala dorata sul serbatoio. Questi i tempi delle prime libere:
  1 PEDROSA, HONDA REPSOL, 1’34″646
  2 LORENZO, YAMAHA FIAT, 1’34″779, + 0″133
  3 ROSSI, YAMAHA FIAT, 1’34″886,  + 0″240
  4 STONER, DUCATI, 1’34″967, + 0″321
  5 EDWARDS, YAMAHA TECH 3, 1’35″319, + 0″673
  6 VERMEULEN, SUZUKI, 1’35″502, + 0″856
  7 DOVIZIOSO, HONDA JiR, 1’35″594, + 0″948
  8 NAKANO, HONDA GRESINI, 1’35″672, + 1″026
  9 HOPKINS, KAWASAKI, 1’35″743, + 1″097
10 CAPIROSSI, SUZUKI, 1’35″996, + 1″350

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.