Roma – La Fim (Federazione internazionale motociclistica), dopo la riunione della Dorna svoltasi in Svizzera, ha deciso che a partire dal 2012 la cilindrata dei bolidi impegnati in
MotoGP passerà da 800 a 1.000 centimetri cubici di cilindrata.
La motorizzazione della classe regina era cambiata nel 2002 con il passaggio dai 500 cc due tempi ai 990 cc quattro tempi, per poi essere ridotta a 800 cc nel 2007, con l’intento di ridurre i costi ed aumentare la sicurezza.
<<Il regolamento entrerà in vigore nel 2012, ma già dal prossimo anno saranno a disposizione i regolamenti specifici di questo nuovo motore – ha spiegato il presidente Fim, Vito Ippolito – Sono i costruttori della MotoGp a volere i motori 1000 di cilindrata. Il passaggio agli 800 cc non ha funzionato perché la potenza è rimasta più o meno la stessa, mentre la velocità in curva è addirittura aumentata. Così come i costi>>. (ore 14:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply