Sepang – Valentino Rossi ha decisamente dominato i test di Sepang in sella ad una M1 velocissima, migliorando nell’ultimo giorno malese le prestazioni precedenti e girando in
2’00″271, quasi 3 decimi meglio rispetto al più diretto degli inseguitori Casey Stoner, che anche stavolta deve accontentarsi della seconda posizione precedendo un sorprendente Nicky Hayden con l’altra Ducati ufficiale.
<<Sono veramente felice di aver battuto la mia pole record, è un’ottima sensazione andare veloci nei test – ha detto Rossi – La nostra moto è in gran forma>>.
Al quarto e quinto posto troviamo invece le due Yamaha Tech 3 di Edwards e Spies, seguite dalla Suzuki di Capirossi e dai due piloti Honda HRC, Andrea Dovizioso e Dani Pedrosa. Nona posizione per il giapponese della Interwetten Honda, Hiroshi Aoyama, mentre lo spagnolo Alvaro Bautista, con la seconda Suzuki, completa la Top 10 di questa classifica in 2’01″737.
Per quanto riguarda gli italiani, Marco Melandri è 12esimo mentre Simoncelli ha chiuso in anticipo le prove in seguito ad una brutta caduta alla curva 7 in apertura di giornata.
<<Ho battuto la testa e non ricordavo dov’ero, cos’era successo. Poi piano, piano ho iniziato a ricordare e adesso ricordo anche come è avvenuta la caduta, non nei minimi dettagli, ma la ricordo – ha detto Simoncelli – Adesso sto bene per fortuna. Abbiamo fatto tac e lastre alla testa e al collo ed è tutto a posto quindi meglio così. Dispiace perché oggi è un giorno non sfruttato, ma dopo una caduta così sono contento di stare in piedi. Mi sembra di ricordare che mi si sia chiuso prima l’anteriore, non sono caduto riuscendo a tenere la moto, ma a quel punto mi si è chiuso anche il posteriore e sono stato sbalzato fuori dalla moto>>, ha tentato di spiegare l’ex campione del mondo della classe 250 che dovrebbe essere disponibile per i prossimi test in programma in Qatar il 18 e il 19 marzo.
Questa la classifica dei tempi di ieri a Sepang:
01. Valentino Rossi – Yamaha – 2’00″271
02. Casey Stoner – Ducati – 2’00″512
03. Nicky Hayden – Ducati – 2’00″703
04. Colin Edwards – Tech 3 Yamaha – 2’00″988
05. Ben Spies – Tech 3 Yamaha – 2’01″014
06. Loris Capirossi – Suzuki – 2’01″320
07. Andrea Dovizioso – Honda – 2’01″439
08. Dani Pedrosa – Honda – 2’01″478
09. Hiroshi Aoyama – Interwetten Honda – 2’01″692
10. Alvaro Bautista – Suzuki – 2’01″732
11. Randy De Puniet – LCR Honda – 2’01″980
12. Marco Melandri – Gresini Honda – 2’02″078
13. Hector Barbera – Aspar Ducati – 2’02″080
14. Mika Kallio – Pramac Ducati – 2’02″082
15. Aleix Espargaro – Pramac Ducati – 2’02″367
16. Marco Simoncelli – Gresini Honda – 2’03″689 (ore 10:00)