Mugello – Prima pole di Valentino Rossi. Il Dottore se ne è stato tranquillo nei tre turni di prove libere e al momento opportuno, quando gli avversari pensavano in una giornata storta, ha piazzato un tempo da brivido, 1’48”130, contro il quale si sono infranti tutti gli assalti portati con grande impegno soprattutto da Pedrosa che alla fine si è dovuto accontentare del secondo posto. Nella prima fila inedita, per il fatto che per la prima volta quest’anno al palo parte Vale, l’altra novità è costituita dalla presenza, accanto alla Yamaha ed alla Honda, della Suzuki di Capirossi al quale solo per 16 millesimi Pedrosa ha strappato il secondo allineamento. Capirex in ben due occasioni ha sfruttato la scia di Rossi è nelle due circostanze è riuscito a fare un tempo eccezionale fino al conclusivo 1’48”313 che gli è valso il terzo posto.
L’invincibile armata 2007 Ducati continua ad annaspare ed anche in questa occasione per il suo pilota di punta, il campione del mondo in carica Stoner, non c’è stato nulla da fare. L’australiano che si è impegnato fino al limite, rischiando più del necessario, ha concluso col quarto tempo che gli garantisce la partenza in seconda fila, alle spalle di Rossi, con accanto la Yamaha di Edwards e la Gonda di Hayden. Da parte sua Melandri rimane l’”oggetto misterioso” della stagione. Del Marco che fino all’anno scorso seppure con una Honda non all’altezza è sempre riuscito a lottare con i più forti quest’anno c’è solo un fantasma. Quindicesimo belle libere 1, ultimo nelle libere 2, diciassettesimo nel turno conclusivo, il centauro della Ducati ha concluso la qualifica al penultimo posto col tempo di 1’50”465. Un mistero, certamente buffo, inspiegabile.
Il compagno di squadra di Rossi, Lorenzo, qui non sembra trovarsi a suo agio. Partirà dalla terza fila insieme con Toseland (Ymaha) e Nakano (Honda).
Domani come oggi ci sarà sole e i piloti avranno la pista asciutta. Valentino punta al terzo successo consecutivo. L’assalto del mucchio selvaggio sarà tutto da vedere. (ore 15:30)

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.