Indianapolis – Casey Stoner e la Ducati Desmosedici sembrano tornati ai bei tempi. L’australiano si è concessa la replica nelle libere 2 respingendo l’assalto dell’agguerrita concorrenza soprattutto della coppia Honda che ha tentato di strappargli il giro veloce. Dani Pedrosa, secondo, ci è andato vicino di 78 millesimi e Andrea Dovizioso l’ha mancata per 101 millesimi. Jorge Lorenzo e la Yamaha sono stati costretti a perdere posizioni rispetto a ieri ed hanno concluso al quarto posto con +311 millesimi di distacco. Ma il secondo tur4no di prove libere ha mostrato un Valentino Rossi in enorme difficoltà di messa a punto, tant’è che il Dottore nonostante gli sforzi di migliorarsi ha chiuso la sessione al nono posto con un distacco di quasi un secondo che lo mette in condizioni di pensare ad una gara d’assalto. Vale è stato preceduto, nell’ordine, da Hayden, Spies, Simoncelli ed Edwards ed è riuscito a fare meglio di protagonisti minori come Espargaro, Barbera, Bautista, Melandri, de Puniet, Kallio, Capirossi e Aoyama.
La qualifica che attende Rossi non promette nulla di buono è dovrà fare il Fenomeno per guadagnarsi un posizione di griglia che possa garantirgli una gara soddisfacente. 
Ecco classifica e tempi della libere 2 (tra parentesi i giri effettuati). 
1.  Casey Stoner, Ducati Marlboro Team, 01’40″331 (19 giri) 
2.  Dani Pedrosa, Honda Repsol Team, 01’40″389 (26)
3.  Andrea, Dovizioso Honda Repsol Team, 01’40″432 (26)
4.  Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing Team, 01’40″642 (27)
5.  Nicky Hayden, Ducati Marlboro Team, 01’40″878 (27)
6.  Ben Spies, Yamaha Tech 3, 01’41″061 (26)
7.  Marco Simoncelli, Honda Gresini, 01’41″136 (23)
8.  Colin Edwards, Yamaha Tech 3, 01’41″192 (26)
9.  Valentino Rossi, Yamaha Factory Racing Team, 01’41″232 (29)
10.  Aleix Espargaro, Ducati Pramac Racing, 01’41″354 (26)
11.  Hector Barbera, Ducati Aspar Team, 01’41″390 (23)
12.  Álvaro Bautista, Suzuki Rizla MotoGP, 01’41″715 (24)
13.  Marco Melandri, Honda Gresini, 01’41″783 (24)
14.  Randy de Puniet, Honda LCR, 01’41″876 (25)
15.  Mika Kallio, Ducati Pramac Racing, 01’41″922 (26)
16.  Loris Capirossi, Suzuki  Rizla MotoGP, 01’41″975 (26)
17.  Hiroshi Aoyama, Honda Interwetten MotoGP Team, 01’42″517 (25). (ore 17:00 in Italia) 

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.