Losail – Prove libere 3: migliorano tutti. Tranne le Ducati di Valentino Rossi e Nicky Hayden. Preoccupante. Se giovedì s’era intravisto un Dottore da podio a chiusura delle due sessioni di libere di oggi si profila lo stesso Dottore fuori persino dalla top ten. Ma… mai dire mai.
Il fatto è che la Honda continua a dimostrare una strabiliante superiorità di fronte alla quale fino ad oggi nessuno sembra poter porre rimedio. In questo strapotere il padre-padrone è sempre Casey Stoner, il più veloce anche in questa sessione nella quale la Honda ha realizzato il tris in quanto oltre al solito Dani Pedrosa secondo è arrivato al terzo posto Andrea Dovizioso. Stoner ha fatto il giro in 1’55″035. Ha limato ulteriormente le sue prestazioni: -422 millesimi rispetto alle libere 2, – 717 millesimi sulle libere 1. Una escalation dittatoriale. Dani Pedrosa s’è migliorato anch’egli con 1’55″854 ma quel +158 millesimi ricevuto  da Stoner  non è riuscito a superarlo. Ed anche Dovizioso, che pure può rallegrarsi per l’escalation, ha sommato un ritardo da Stoner di oltre mezzo secondo (+705 millesimi) e altrettanto o poco meno da Dani (+547 millesimi).
Netto miglioramento, seppure relativo in quanto a distacco, di Jorge Lorenzo (ultimo pilota della tornata con 1’55”) che finalmente ha portato la sua Yamaha davanti, quarta, a quella del compagno di squadra Ben Spies. Lo spagnolo s’è preso da Stoner 779 millesimi di distacco, lo yankee 968 millesimi.
C’è una Ducati al sesto posto ma è quella privata del team Aspar condotta da Hector Barbera. E poic’è la Yamaha Tech 3 di Colin Edwards e quindi, ottava, la Ducati di Valentino Rossi., Il distacco? 1″271 millesimi. In questa scala gerarchica per il terzo podio al Dottore manca molto. L’altra Ducati, quella di Nicky Hayden si trova nella palude del 14mo posto a 1″550 dalla vetta, preceduta dalle Ducati Pramac di de Puniet e Capirossi, dalla Yamaha Tech 3 di Crutchlow, e dalle Honda Gresini di Aoyama e Simoncelli. Nel box della Rossa stanno per arrivare stregoni per togliere l’incantesimo.
Domani dalle 17:55 le qualifiche per la prima griglia della stagione. Fate i nomi della prima fila. (ore 20:15 in Italia)
La classifica delle libere 3.
1.  Casey Stoner, Honda Repsol Team, 01’55″035
2.  Dani Pedrosa, Honda Repsol Team, 01’55″193
3.  Andrea Dovizioso, Honda Team, 01’55″740
4.  Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing Team, 01’55″814
5.  Ben Spies, Yamaha Factory Racing Team, 01’56″003
6.  Hector Barbera, Ducati Aspar Team, 01’56″266 
7.  Colin Edwards, Yamaha Tech 3, 01’56″302
8.  Valentino Rossi, Ducati Marlboro Team, 01’56″306
9.  Randy de Puniet, Ducati Pramac Racing, 01’56″362
10.  Loris Capirossi, Ducati Pramac Racing, 01’56″434
11.  Cal Crutchlow, Yamaha Tech 3, 01’56″437
12.  Hiroshi Aoyama, Honda Gresini, 01’56″517
13.  Marco Simoncelli, Honda Gresini, 01’56″540
14.  Nicky Hayden, Ducati Marlboro Team, 01’56″586
15.  Karel Abraham, Ducati Cardion AB Motoracing, 01’57″275
16.  Álvaro Bautista, Suzuki Rizla MotoGP, 01’57″601
17.  Toni Elias, Honda LCR, 01’58″123

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.