Jerez de la Frontera – Al tredicesimo dei 17 giri effettuati Dani Pedrosa ha fatto il giro veloce per aggiudicarsi le libere 2.1’40″101 il crono, più alto rispetto all’1’39″579 che lo spagnolo aveva fatto registrare nelle libere 1 (secondo posto). Ancora dominio Honda, solo scambio dei ruoli al vertice. Infatti, Casey Stoner ha chiuso al secondo posto a 188 millesimi dal compagno di squadra, ovviamente anch’egli con un tempo più alto rispetto all’1’39″551 che aveva ottenuto in mattinata.
Tempi più alti per tutti ma posizioni migliorati per alcuni. Soprattutto per Jorge Lorenzo che con la sua Yamaha è arrivato al terzo posto ma ad oltre mezzo secondo dal connazionale della Honda. Marco Simoncelli con la Honda Gresini ha confermato il quarto posto, a 6 decimi dalla Honda ufficiale. Ha peggiorata la posizione Valentino Rossi che con la sua Ducati è retrocesso in quinta posizione a più di 8 decimi da Pedrosa. Per il Dottore una mafra consolazione: essere tra i sei piloti che hanno centrato 1’40”.
Nelle libere 2 la posizione peggioren nel confronto con la prima sessione l’ha registrata Dovizioso il quale con la sua Honda ufficiale è finito al 12mo posto. (ore 15:15)
I tempi delle libere 2.
1.  Dani Pedrosa, Honda Repsol Team, 01’40″101 (17 giri)
2.  Casey Stoner, Honda Repsol Team, 01’40″289 (15)
3.  Jorge Lorenzo, Yamaha Factory Racing Team, 01’40″623 (21)
4.  Marco Simoncelli, Honda Gresini, 01’40″701 (21)
5.  Valentino Rossi, Ducati Marlboro Team, 01’40″956 (21)
6.  Randy de Puniet, Ducati Pramac Racing, 01’40″982 (19)
7.  Ben Spies, Yamaha Factory Racing Team, 01’41″053 (22)
8.  Nicky Hayden, Ducati Marlboro Team, 01’41″058 (21)
9.  Hiroshi Aoyama, Honda Gresini, 01’41″292 (19)
10.  Karel Abraham, Ducati Cardion AB Motoracing, 01’41″304 (16)
11.  Colin Edwards, Yamaha Tech 3, 01’41″337 (19)
12.  Andrea Dovizioso, Honda Repsol Team, 01’41″407 (22)
13.  Hector Barbera, Ducati Aspar Team, 01’41″665 (20)
14.  Loris Capirossi, Ducati Pramac Racing, 01’41″810 (20)
15.  Cal Crutchlow, Yamaha Tech 3, 01’41″854 (18)
16.  John Hopkins, Suzuki Rizla MotoGP, 01’42″305 (17)
17.  Toni Elias, Honda LCR, 01’42″690 (20) 

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.