Estoril – Dopo la lunga sosta a causa dello spostamento del Gran Premio del Giappone a ottobre, per i tragici eventi post terremoto e tsunami, la MotoGP riparte dal Gran Premio del Portogallo, domenica prossima. Una stagione nata sotto il segno della Honda anche se il pilota che nelle due gare d’inizio stagione ha raccolto più punti è stato Jorge Lorenzo. Il campione del mondo della Yamaha pur costretto alla difensiva è riuscito a ottenere il massimo mai sperato e si trova con 45 punti in testa alla classifica seguito con 36 dal connazionale Dani Pedrosa e con 25 dall’australiano Casey Stoner.
L’attuale rapporto di forza che ha evidenziato lo strapotere della Honda, con la Yamaha non ancora al massimo del rendimento, esclude dalla lotta di vertice la Ducati che né in Qatar  né in Spagna è riuscita in qualche misura a dare segni di vitalità prestazionale. Valentino Rossi con 20 punti appena accusa già un pesante ritardo dagli agguerriti rivali sia di Honda sia di Yamaha ed è persino preceduto con 23 punti dal compagno di squadra Hayden.
Mai in precedenza il Dottore come in questa stagione aveva iniziato il campionato in condizioni di inferiorità e la gara portoghese necessariamente dovrà dare segnali diversi per non vedere compromessa la stagione.
Al recupero immediato delle proprie possibilità spera anche Dani Pedrosa. Dall’operazione al braccio sono passate ormai due settimane e il pilota Honda cercherà di rientrare in pista al meglio. <<Sono fiducioso – ha confessato – e desideroso di scendere di nuovo in pista per sentire quali sensazioni mi trasmette il ritorno in sella alla moto e per cercare di dimenticare tutti i problemi al più presto. In questi giorni sono stato tranquillo a casa, seguendo i consigli dei medici e anche se tutto il processo pre e post intervento è stato possibile solo grazie alla lunga pausa nel calendario ufficiale, ora non vedo l’ora di riprendere il ritmo imposto dalle gare, lavorare con la squadra e soprattutto salire sulla mia moto>>.
La Yamaha sarà all’Estoril col motore delle prime due gare. Quello nuovo probabilmente sarà provato nei test in programma subito dopo la gara portoghese: <<È un motore nuovo, differente. Vedremo se darà risultati positivi o meno>>, ha detto Lorenzo. (ore 09:00)

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.