Scarperia – Del tempo a disposizione solo 20 minuti buoni. Con la pista umida e sotto una pioggerellina sottile. Poi ha piovuto con maggiore intensità e chi aveva fatto è stato fortunato.
Non si è trattato, comunque, di fortuna per Casey Stoner che ha ammazzato la concorrenza con uno strepitoso 1’48″034, nuovo record sul giro in prova che ha limato il crono mattutino di Lorenzo che da parte sua aveva tolto il primato a Rossi che lo deteneva dal 2008. Nonostante le condizioni dell’asfalto l’australiano con una progressione strepitosa ha guadagnato la pole position, anche perché subito dopo non c’è stata la possibilità di alcun tentativo nelle stesse condizioni. Nel frattempo era risalito fino al secondo posto Ben Spies che sembra in grado di dare seguito al successo di Assen il quale ha ottenuto il secondo tempo a 445 millesimi da Stoner. In prima fila, col terzo tempo, c’è anche Marco Simoncelli ch’era stato al comando ma nella finestra concessa dalla pioggia non ha potuto perfezionare il suo crono rimasto 451 millesimi al di sotto della Honda ufficiale.
Buon quarto tempo per Andrea Dovizioso che ha limitato il distacco della sua Honda Repsol in 660 millesimi. L’italiano ha contribuito a cacciare al quinto posto Jorge Lorenzo che stamane con la sua Yamaha era sembrato in grado di potere puntare alla pole. Il campione del mondo in carica ha fatto registrare un ritardo di 772 millesimi da Stoner. La terza fila è stata completa dalle performance di Colin Edwards con la Yamaha Tech 3 il quale in qualifica riesce sempre a fare meglio che in gara.
Il rientrante Dani Pedrosa con orgoglio e determinazione ha conquistato la terza fila con l’ottavo tempo a 1″364 dal compagno di squadra in pole.
La Ducati continua nella ricerca del ruolo perduto. In questa ricerca, che non ha dato fin oggi buoni risultati, Hayden continua a fare meglio di Rossi: nono l’americano con +1″475 (terza fila), dodicesimo il pluricampione del mondo con +1″868 (quarta fila).
Domani dalla 9:40 alle 10 il warm upt e alla 14 scatterà la gara. Sotto la pioggia? Le previsioni meteo sono contrastanti. (ore 15:20)
 
Classe 125 – Qualifiche condizionate dalla pioggia. Johann Zarco ha conquistato la pole position col tempo di 1’58”988. Dietro al pilota francese della Derbi gli spagnoli dell’Aprilia Luis Salom (2’00″620) e Sergio Gadea (2’00”903). Solo quinto il leader della classifica mondiale Nicolas Terol. Il primo degli italiani è stato Simone Grotzkyj Giorgi, 14mo.
Classe Moto2 – Lo spagnolo della Suter Marc Marquez ha conquistato la pole position col tempo di 2’05”312. Marquez ha beffato sul finale il sammarinese Alex De Angelis (Motobi-TSR) che era in testa poco prima che il pilota iberico tagliasse il traguardo. In prima fila anche l’inglese Bradley Smith (Tech3). Bene Mattia Pasini (FTR) che ha chiuso con l’8vo tempo e la terza fila.

Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.

NO COMMENTS

Leave a Reply