Laguna Seca – Atto di forza di Casey Stoner (lo aveva annunciato col miglior tempo nel warm up). E’ lui il mostro della laguna che ha annientato a sei giri dalla conclusione Jorge Lorenzo in fuga sin dalla partenza e che nella prima parte della gara aveva respinto tutti gli assalti di Dani Pedrosa che gli si era messo subito in scia. Il sorpasso dell’australiano è stato un capolavoro di tempismo e coraggio tattico che ha sorpreso Lorenzo che nulla ha potuto fare per evitarlo. Da quel momento Stoner ha cominciato a scavare il baratro cronometrico che quando è arrivato al traguardo si è evidenziato in 5″634: ha girato più veloce di Lorenzo quasi 1 secondo a giro. Con questa vittoria Casey rimette 20 punti di distacco tra la sua leadership iridata e lo spagnolo della Yamaha e si prepara con rinnovata convinzione nei propri mezzi e della Honda per la prossima gara di Brno (il 14 agosto).
Buon terzo Dani Pedrosa a 9″467 da Stoner, autore di un buon avvio sulla scia di Lorenzo e poi tallonatore cocciuto ma mai con lo spunto per potere effettuare il sorpasso. Che invece ha subito lui da parte del compagno di squadra rinvenuto dopo una partenza non adeguata alle necessità della gara che era sembrata sfuggirgli di mano.
Dietro Ben Spies ha rovinato la festa della Honda superando a due giri dalla conclusione Andrea Dovizioso che ha tentato il controsorpasso all’ultima curva in prossima del traguardo.
La corsa di Marco Simoncelli è finita prima del tempo con una rovinosa caduta per fortuna senza conseguenze per il pilota. L’autoeliminazione di Sic e la successiva di Bautista, finito in piena rimonta nella sabbia, ha permesso ai due della Ducati di arrivare in tutta tranquillità al traguardo per conquistare il sesto posto, Valentino Rossi, e il settimo, Nicky Hayden. Non ci fossero state le cadute di Simoncelli e di Bautista i due sarebbero stati ottavo e nono. Vale s’è preso 30″351 da Stoner e Nicky 31″031 evidenziando una volta di più le attuali carenze della Rossa di Borgo Panigale. (ore 00:05 in Italia)

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.