Brno – Con il Gran Premio della Repubblica Ceca, undicesimo appuntamento del campionato del mondo di MotoGP in programma domenica 14 agosto sul circuito di Brno, situato a 200 km a sud di Praga, inizia la seconda parte della stagione dopo la consueta pausa estiva di metà stagione. Il Gran Premio della Repubblica Ceca rappresenta una gara significativa per Birdgestone, la Casa giapponese fornitrice di pneumatici, perché proprio da questo appuntamento sarà introdotto un cambiamento nel sistema di assegnazione e i piloti avranno a disposizione pneumatici con una gradazione di mescola soft in più.
Rispetto allo scorso anno, Bridgestone ha selezionato per il posteriore pneumatici slick asimmetrici con mescola più morbida. Per l’anteriore i piloti avranno a disposizione tre tipologie di mescole (soft, dura, extra dura) con l’aggiunta di un’opzione di mescola soft disponibile per aumentare le performance di riscaldamento dei pneumatici e la sicurezza nelle sessione di prove libere del mattino disputate con una temperatura dell’aria e della pista più fredda. Inoltre, tutti i piloti avranno la possibilità di scegliere singolarmente le mescole da utilizzare per i pneumatici slick al posteriore (asimmetriche soft e media): invece dell’assegnazione di cinque pneumatici di ciascuna delle due mescole disponibili a partire da Brno, e per le rimanenti gare della stagione, i piloti possono scegliere al termine della seconda sessione di prove libere se utilizzare sei pneumatici con tipologia di mescola più morbida e quattro di quella più dura o viceversa, oppure cinque di ciascuna.
Il circuito di Brno, lungo 5.403 metri (22 i giri da effettuare), è il più lungo del Motomondiale ed è caratterizzato da ampi curvoni e pochi rettilinei, con punti di frenata in discesa, che richiedono un solido pneumatico anteriore con una buona stabilità, e numerosi dislivelli,che impegnano continuamente i pneumatici sottoposti ad elevata sollecitazione. Il tracciato presenta una configurazione ondulata ed è caratterizzato da un equilibrio tra otto curve a destra e sei a sinistra, con un manto stradale piuttosto abrasivo.
L’importanza di una buona velocità in uscita di curva è maggiore a Brno perché permette alle moto di migliorare la velocità lungo i settori in salita del circuito. Per questo motivo è importante una buona trazione al posteriore per consentire ai piloti di accelerare il prima possibile.
La pole dell’anno scorso è stata appannaggio di Daniel Pedrosa con la Honda in 1’56″508.
Dani Pedrosa, Andrea Dovizioso e Casey Stoner, il trio “settebbelezze” di Honda, spera di continuare a fare bene come nel precedente appuntamento di Laguna Seca, dove ha fatto registrare l’ennesimo doppio podio.
Casey Stoner ha vissuto fortune alterne sul circuito ceco, con un podio in 250 (nel 2005), una vittoria nella massima categoria (nel 2007), e un terzo posto nella gara dello scorso anno. Dopo la gara di Laguna Seca, l’australiano arriva in Repubblica Ceca motivato e voglioso di conquistare il sesto trionfo stagionale. Dice Casey: <<Ci volevano decisamente queste due settimane di pausa. Dopo la bella gara di Laguna abbiamo deciso di rimanere in California per far visita ad amici e fare qualche seduta di allenamento. Ora mi sento rilassato e pronto per la seconda metà della stagione. Non vedo l’ora di correre a Brno, un circuito che mi è sempre piaciuto e dove, considerati i risultati ottenuti in passato, spero in una buona gara. Quest’anno la Honda si è rivelata competitiva su tutti i circuiti e sono sicuro che non sarà da meno in Repubblica Ceca. Il layout della pista, molto veloce e scorrevole, nelle passate stagioni ha favorito la Yamaha e a tutto ciò va aggiunta la bravura di Lorenzo. Lavoreremo per correggere alcuni problemi che abbiamo notato nelle curve veloci. Scendiamo in pista per la vittoria o, nel peggiore dei casi, per un buon risultato che ci dia punti preziosi in ottica campionato>>.
Per Andrea Dovizioso il migliore risultato in terra ceca è stato il secondo gradino del podio (in 250 nel 2006 e nel 2007, in 125 nel 2004) e il sanmarinese spera di trovare la giusta ispirazione per chiudere in top3 per la prima volta nella classe regina. Commenta Dovizioso: <<Ho trascorso la pausa estiva con la famiglia e gli amici al mare in Sardegna. Al mattino presto mi allenavo, e nella parte restante della giornata stavo con la piccola Sara. È stata l’occasione perfetta per rilassarsi e staccare la spina: adesso sono pronto per affrontare la seconda parte della stagione. Arriviamo a Brno molto motivati e desiderosi di riscattare il risultato deludente di Laguna. Brno è un circuito veloce, con molte curve a lungo raggio dove nella parte centrale la velocità è alta. La RC212V gira bene su questa pista e anche il mio stile di guida si adatta bene. So che Casey, Dani e Lorenzo saranno avversari tosti, ma sono convinto di potermela giocare con loro per un posto sul podio>>.
Da parte sua Dani Pedrosa ha sempre ottenuto buoni risultati in passato sulla pista ceca, vincendo sia in 125 (nel 2003) sia in 250 (nel 2005), con tre podi nelle cinque gare disputate in MotoGP. Il pilota spagnolo proverà a mettere le mani sulla vittoria che qui ancora gli sfugge nella massima categoria. Dice lo spagnolo: <<Queste due settimane e mezzo sono volate: ci volevano proprio. Ne ho approfittato per riposare e per staccare la spina continuando comunque ad allenarmi per recuperare la piena forma fisica. Tornato da Laguna mi sono concesso alcuni giorni di relax totale per rilassare il collo, le braccia e la schiena. Adesso non vedo l’ora di tornare in sella alla moto e di correre i restanti appuntamenti della stagione. Quest’anno la moto sta facendo bene il suo lavoro, e spero quindi di ottenere buoni risultati in questa seconda metà di Campionato che ci aspetta. Il circuito di Brno mi è sempre piaciuto, ho vinto sia in 125 che in 250 e ho collezionato podi in MotoGP che mi danno ulteriori motivazioni nella lotta per la vittoria. Aspetto con impazienza la giornata di test perché, avendo saltato la sessione di Jerez, sono molto curioso di vedere come si comporta il nuovo prototipo>>.
Jorge Lorenzo ha scelto la Repubblica Dominicana per rilassarsi e riguadagnare la forma fisica necessaria per proseguire la  battaglia per il titolo con il leader del campionato Casey Stoner. Il maiorchino ha all’attivo 4 vittorie sulla pista ceca, una in 125, due in 250, e una nella classe regina lo scorso anno. Con ancora otto gare sul calendario e un deficit di soli 20 punti rispetto a Stoner, Lorenzo ha tutte le carte in regola per mettere in scena una grande battaglia a Brno. Dice Jorge: <<Dopo la lunga pausa siamo pronti per affrontare Brno completamente ricaricati e con la voglia di combattere per cercare di ridurre il gap da Casey. Questa è una pista che mi piace molto e dove ho vinto l’anno scorso. Spero di poter iniziare la seconda metà della stagione con un podio. Dopo la gara testeremo la nuova 1000 per un’intera giornata. Non vedo l’ora di scoprire la nuova Yamaha>>.
Ben Spies dopo una breve vacanza nel “suo” Texas arriva a Brno dove ha ottenuto una vittoria in Superbike e una pole sfiorata nella sua stagione di debutto in MotoGP, a 338 millesimi da Pedrosa. <<Mi ha fatto piacere stare a casa per passare del tempo con i miei amici e la mia famiglia in Texas. Ora non vedo l’ora di tornare in sella soprattutto a Brno che è una pista che adoro. Ho fatto bene in Superbike e proprio qui lo scorso anno abbiamo fatto capire a tutti il nostro potenziale arrivando quasi sul podio>>.
La Ducati è quest’anno la terza forza del campionato. Forza molto limitata che fin oggi s’è vista quasi mai. Dice Valentino Rossi: <<Dopo Laguna ho fatto qualche giorno di vacanza al mare: una pausa breve ma sufficiente per ricaricare le batterie dopo un periodo intenso. Adesso ci facciamo un bel Ferragosto a Brno, un classico! Scherzi a parte, sono sempre contento di andarci, la pista mi piace non solo perché è molto bella, ampia e veloce e sono sempre andato bene, ma anche perché è stata quella della mia prima vittoria, della mia prima pole e del mio primo mondiale. Continueremo a concentrarci sul set-up della moto con l’obiettivo di ridurre il distacco con il gruppo davanti>>.
Aggiunge Nicky Hayden: <<Abbiamo fatto un piccolo break ma fortunatamente non del tutto digiuno da moto! Il 5 agosto ho avuto l’opportunità di guidare a Indianapolis con una Ducati 1198 SP, dove tutta la parte dell’infield è stata riasfaltata, dalla curva 5 alla 16, per eliminare le buche che limitavano un po’ le traiettorie possibili. Indy era già una pista fantastica, adesso è più sicura e ancora più divertente. Grazie a Ducati Nord America e a Indianapolis Motor Speedway che hanno reso possibile questo test. Adesso sono pronto per Brno, un circuito molto diverso dal Sachsenring e Laguna, aperto e largo. Sappiamo che non sarà facile ma dobbiamo continuare a lavorare, passo dopo passo. È chiaro che in Ducati l’impegno è massimo, quindi cercheremo di ottenere un buon risultato. Penso che userò la GP11 durante il fine settimana per dedicarmi alla nuova versione durante i test di lunedì>>.
Per il pilota della Honda Gresini Marco Simoncelli fin oggi molto fumo e niente arrosto: <<Sicuramente speravo di andare in vacanza con un altro risultato. E’ andata così e non ci resta altra cosa da fare che imparare dagli errori lasciandosi alle spalle quello che è successo a Laguna Seca. Adesso, dopo le brevi ma intense escursioni nei favolosi parchi americani, è importante andare a Brno cercando di fare meglio possibile. Dobbiamo concentrarci per la seconda parte della stagione riuscendo ad ottenere dei risultati positivi. Il circuito della Repubblica Ceca ha un tracciato che si addice alle mie caratteristiche, anche se l’anno scorso non ero andato benissimo con la MotoGP. Però a Brno ho anche vinto in 250 nel 2009 ed ho conquistato pole e podi sempre in 250 e in 125. Insomma, in generale è una pista che mi piace e dove spero di far bene>>.
Così il week-end di Brno: venerdì 12, 10:10-10:55 prove libere 1 e 14:10-14:55 prove libere 2; sabato 13, 10:10-10:55 prove libere 3 e 13:55-14:55 qualifiche; domenica 24, 09:40-10:00 warm up e 14:00 gara.  (ore 18:00)

Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.

NO COMMENTS

Leave a Reply