Indianapolis – Se nessuno sta bluffando la pole position del “Red Bull Indianapolis Grand Prix” tra qualche ora sarà un braccio di ferro tra Casey Stoner e Ben Spies. I duellanti che si sono sfidati nelle libere 1 (Spies davanti a Stoner), nelle libere 2 (Stoner davanti a Spies) hanno replicato la singolar tenzone nelle libere 3 di stamane. Ed è stato ancora l’australiano davanti all’americano. La Honda più veloce di 132 millesimi della Yamaha. E che possa essere un’altra gara-incubo per Jorge Lorenzo lo dimostrano anche i piazzamenti delle altre Honda: Dani Pedrosa terzo a  358 millesimi dal compagno di squadra, Marco Simoncelli quarto a 763 millesimi, Andrea Dovizioso quinto a 788.
Lorenzo non riesce a interpretare come vorrebbe il circuito dell’Indiana e ha chiuso la sessione al settimo posto con +1″009 da Stoner, preceduto anche dalla Yamaha Tech 3 di Colin Edwards, un altro che mettendoci del suo riesce sul circuito di casa a sopperire alle deficienze della moto.
La Ducati more solito. Sofferenza atroce. Valentino Rossi si danna e fa l’ottavo tempo a 1″160 dalla Honda di testa. Nicky Hayden chiude undicesimo a 1″529, preceduto nell’ordine da Randy de Puniet e Alvaro Bautista. (ore 17:20 in Italia)
 
I tempi delle libere 3.
1.  Casey Stoner, Honda Repsol, 01’39″538 (18 giri) 
2.  Ben Spies, Yamaha Factory, 01’39″670 (20)
3.  Dani Pedrosa, Honda Repsol, 01’39″896 (20)
4.  Marco Simoncelli, Honda Gresini, 01’40″301 (18)
5.  Andrea Dovizioso, Honda Repsol, 01’40″326 (22)
6.  Colin Edwards, Yamaha Tech 3,  01’40″438 (21)
7.  Jorge Lorenzo, Yamaha Factory, 01’40″547 (19)
8.  Valentino Rossi, Ducati Team, 01’40″698 (20)
9.  Randy de Puniet, Ducati Pramac, 01’40″915 (20)
10.  Álvaro Bautista, Suzuki Rizla, 01’40″916 (21)
11.  Nicky Hayden, Ducati Team, 01’41″067 (20)
12.  Cal Crutchlow, Yamaha Tech 3,  01’41″209 (19)
13.  Loris Capirossi, Ducati Pramac, 01’41″496 (19)
14.  Hector Barbera, Ducati Aspar Team, 01’41″512 (20)
15.  Toni Elias Honda, Honda LCR, 01’41″676 (20)
16.  Karel Abraham, Ducati Cardion AB, 01’41″740 (20)
17.  Hiroshi Aoyama, Honda Gresini, 01’41″889 (22)

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.