Misano Adriatico – Compaiono le prime nuvole grigie, con qualche goccia di pioggia fortunatamente caduta solo nelle battute finali della sessione. Compare soprattutto Jorge Lorenzo e lo fa in maniera dirompente. Il pilota della Yamaha mette in riga tutto il plotone della Honda e lancia un segnale inequivocabile a chi lo riteneva ancora in difficoltà dopo il sesto posto di stamane.
Il tempo delle libere 2 è una dichiarazione di guerra: 1’33″929. Le Honda si allineano non senza lottare. Casey Stoner il meno remissivo è secondo ad appena 76 millesimi, Dani Pedrosa è terzo a 276, Marco Simoncelli è quarto a 515, Andrea Dovizioso è sesto a 1″060, per altro superato al quinto posto dall’altra Yamaha ufficiale di Ben Spies a 540 millesimi dal compagno di squadra leader della sessione. 
Al solito nella top ten non ci sono le Ducati ufficiali, relegate all’undicesimo posto (Valentino Rossi) e al tredicesimo (Nicky Hayden) rispettivamente con 1″402 e 1″490 di distacco. Si annunciano una qualifica da brividi e una gara da incubo.
Pertanto dal settimo al decimo posto si sono classificati nell’ordine: Álvaro Bautista (Suzuki), settimo nonostante i problemi al motore nella parte iniziale del turno, Hector Barbera (Ducati Aspar Team), ottavo, Hiroshi Aoyama (Honda Gresini), nono, Colin Edwards (Yamaha Tech 3), decimo. (ore 15:20)
I tempi delle libere 2.
1 Jorge LORENZO, Yamaha Factory Racing,1 1’33″929 
2 Casey STONER, Honda Repsol Team, 1’34″005
3 Dani PEDROSA, Honda Repsol, 1’34″205
4 Marco SIMONCELLI, Honda Gresini, 1’34″444
5 Ben SPIES, Yamaha Factory Racing, 1’34″469
6 Andrea DOVIZIOSO, Honda Repsol Team, 1’34″989 
7 Alvaro BAUTISTA, Suzuki Rizla, 1’35″023
8 Hector BARBERA, Ducati Mapfre Aspar Team, 1’35″111
9 Hiroshi AOYAMA, Honda Gresini, 1’35″282
10 Colin EDWARDS, Yamaha Tech 3, 1’35″301
11 Valentino ROSSI, Ducati Team, 1’35″331
12 Randy DE PUNIET, Ducati Pramac Racing Team, 1’35″418
13 Nicky HAYDEN, Ducati Team, 1’35″419
14 Karel ABRAHAM, Ducati Cardion AB Motoracing, 1’35″423
15 Cal CRUTCHLOW, Yamaha Tech 3, 1’35″622 
16 Loris CAPIROSSI, Ducati Pramac Racing Team, 1’35″826
17 Toni ELIAS, Honda LCR, 1’36″196

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.