Misano Adriatico – Il controllore-cronometro chiede di vedere il biglietto per la pole position. Risponde Casey Stoner: abbonato. Ottava in tredici gare. Ottenuta con un micidiale 1’33″138, media oraria 163,3, nuovo record in prova (il precedente era suo). La folgore ha incenerito i pur coraggiosi e reiterati tentativi di Jorge Lorenzo che più veloce nel primo e secondo tratto del circuito non è mai riuscito a fare quel che faceva Stoner nel terzo e nel quarto ed a conclusione del suo migliore tentativo ha preso 120 millesimi di ritardo. Seconda posizione con 60 millesimi di vantaggio su Pedrosa, anch’egli impegnato allo spasimo nei tentativi-pole. Prima fila, quindi con due Honda e una Yamaha con un copia e incolla che ha riguardato la seconda appannaggio della Yamaha di Ben Spies e delle Honda di Marco Simoncelli e Andrea Dovizioso.
La terza mette insieme la Yamaha Tech 3 di Colin Edwards, la Suzuki di Alvaro Bautista e la Ducati Mapfre Aspar Team di Hecotr Barbera il quale è stato il primo tra i cavalieri della Desmosedici di Rosso Panigale.
L’obiettivo terza fila è stato fallito da Valentino Rossi il cui abbonamento alla terza posizione non è ancora scaduto e sembra avere una validità infinita. Il Dottore parte dalla quarta fila insieme con la Honda Gresini di Hiroshi Aoyama che l’ha preceduto al decimo posto e alla Ducati Cardion di Karel Abraham, dodicesima. Vale, nonostante ci metta del suo per fare uscire dalla reparto lungodegenti la sua Ducati, continua a prendersi 1″538 dal migliore di turno. La Ducati di Nicky Hayden, al peggio non c’è fine, è finita quindicesima e partirà dalla penultima fila in compagnia della Yamaha Tech 3 di Cal Crutchlow e la Ducata Pramac di Randy de Puniet.
Capirossi ed Elias, una Ducati e una Honda, partiranno dall’ultima fila. (ore 15:15)

Classe 125 – In pole position il francese Johann Zarco  con la Derbi che ha fatto segnare il tempo 1’43”247; secondo e terzo gli spagnoli Hector Faubel e Nico Terol, entrambi su Aprilia. In seconda fila ci saranno su Aprilia il tedesco Sandro Cortese, l’inglese Danny Kent e il pilota ceco con licenza italiana Miroslav Popov, che corre da wild card a Misano. Il primo tra gli italiani è Luigi Morciano  anch’egli con un’Aprilia che ha chiuso con il 14mo tempo a 1”69 da Zarco.
Classe Moto2 – Stefan Bradle con la Kalex ha conquistato la pole position col tempo di 1’37″828. Con il tedesco in prima fila partiranno lo spagnolo Marc Mrquez con la Suter e il giapponese Yuki Takahashi con la Moriwaki. Alex De Angelis con la Motobi partirà dalla seconda fila mentre Andrea Iannone con la Suter è in terza.