Misano Adriatico –  Il warm up aveva segnato l’ennesimo punto a favore di Stoner. In gara l’australiano oggi ha dovuto alzare bandiera bianca dopo gli ultimi due successi consecutivi. Jorge Lorenzo ha riaperto il mondiale con un successo ottenuto con la caparbietà di chi sa che questa gara poteva essere quelle risolutiva nel caso in cui il pilota della Honda avesse ancora vinto. Scattato in testa dal secondo posto della griglia Lorenzo  non ha mai più mollato la testa della corsa.
Braccato da Casey Stoner che quasi fino a metà gara era sembrato sul punto di poterlo superare, Lorenzo ha progressivamente cominciato a mettere tra se e l’avversario decimi su decimi fino a raggiungere la tranquillità dell’aquila solitaria. Stoner da parte sua nel finale ha avuto un calo di rendimento ed è stato superato dal compagno di squadra Dani Pedrosa che così gli ha tolto punti preziosi in classifica a vantaggio di Lorenzo nelle due ultime gare finito fuori dal podio.
Dietro, il duello appassionante che ha impegnato Simoncelli, Dovizioso e Spies. I tre non si sono risparmiati e soprattutto i due italiani si sono alternati in quarta posizione fino all’ultimo sorpasso di Sic che nel finale si è difeso dai rivali che lo hanno braccato fin sul rettilineo d’arrivo.
Valentino Rossi ha regalato un po’ di sorriso alla Ducati. Il Dottore ha avuto una partenza missilistica che l’ha catapultato in quinta posizione e per alcuni giri ha girato nei tempi dei migliori arrivando fin sugli scarichi di Dovizioso dopo aver superato Spies. Ma nella seconda parte quando gli altri hanno cominciato a fare scendere il cronometro la Ducati ha rivelato ancora le sue insufficienze e Vale pogressivamente è scalato fino al settimo posto finale. (ore 15:15)
Classe 125 – Successo dello spagnolo Nico Terol (Aprilia) dopo un duello molto serrato con il pilota francese Johann Zarco (Derbi) battuto in volata sul rettilineo di arrivo. Terol aumenta ancora il vantaggio in classifica mondiale portandosi a 216 punti, con Zarco che è secondo a quota 185 e l’altro spagnolo, il diciassettenne Vinale che è terzo con 161 punti. Sul podio con Terol e Zarco anche l’altro spagnolo Efrem Vazquez (Derbi).
Classe Moto2 – Ha vinto lo spagnolo della Suter Marc Marquez il quale ha portato a quota sei i successi in questa stagione. Sul podio anche il tedesco Stefan Bradl (Kalex) e Andrea Iannone (Suter), terzo. Quarto posto per il pilota di San Marino, Alex De Angelis (Motobi-TSR), mentre solo decimo ha chiuso il pilota romano Simone Corsi (FTR).

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.