Alcaniz – Tempo bello. Lo sarò per tutto il week-end. Diamo credito alle previsioni. Le libere 1 del 14mo appuntamento mondiale si concludono nel segno della Honda. Niente di nuovo sotto il sole. Il rampante di turno è Dani Pedrosa che vola in testa con 1’50″281. Lo ha fatto all’ultimo giro allo scadere del tempo a disposizione. Tanto per fare un dispetto al connazionale della Yamaha Jorge Lorenzo il quale si è dovuto accomodare in seconda poltrona. Ma ci sono più di 4 decimi a dividere i due. Non è poco, tanto per cominciare il braccio di ferro Honda-Yamaha.  Il team giapponese campione del mondo si trova in un sandwich  di moto alate, dal momento che il terzo è Casey Stoner a più di 5 decimi dal compagno di squadra.
Quarta e quinta altre due Honda. Quella Gresini di Marco Simoncelli e quella ufficiale di Andrea Dovizioso, rispettivamente a più di 6 decimi ed a più di 8 decimi.
La prima delle Ducati è la Pramac di Randy de Puniet, sesto a 1″095. Precede le “ufficiali” di Nick Hayden e Valentino Rossi, rispettivamente settimo e ottavo con +1″137 e +1″395 dalla vetta. La musica non cambia e il distacco è sempre quello per questa Ducati 2011, penalizzata da cosa?
L’altro pilota ufficiale Yamaha si è perso all’undicesimo posto con 1″630 di distacco preceduto da Colin Edwards e Hiroshi Aoyama. (ore 11:30)
I tempi delle liebere 1.
1 Dani PEDROSA,  Honda Repsol Team, 1’50″281 
2 Jorge LORENZO, Yamaha Factory Racing, 1’50″730
3 Casey STONER, Honda Repsol Team, 1’50″806
4 Marco SIMONCELLI, Honda San Carlo Gresini, 1’50″893
5 Andrea DOVIZIOSO, Honda Repsol Team, 1’51″091
6 Randy de PUNIET, FRA Ducati Pramac Racing Team, 1’51″376
7 Nicky HAYDEN, Ducati Team, 1’51″418
8 Valentino ROSSI, Ducati Team, 1’51″76 
9 Colin EDWARDS, Yamaha Monster Yamaha Tech 3, 1’51″826
10 Hiroshi AOYAMA, Honda San Carlo Gresini, 1’51″859
11 Ben SPIES, Yamaha Factory Racing, 1’51″911
12 Hector BARBERA, Ducati Mapfre Aspar Team, 1’52″016
13 Alvaro BAUTISTA, Suzuki Rizla MotoGP, 1’52″224
14 Cal CRUTCHLOW, Yamaha Monster Yamaha Tech 3, 1’52″580
15 Karel ABRAHAM, Ducati Cardion AB Motoracing, 1’53″158
16 Toni ELIAS, Honda LCR, 1’53″440
17 Loris CAPIROSSI, Ducati Pramac Racing Team, 1’53″842

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.