Alcañiz – Per recuperare le libere 2 stamane la classe regina si è sobbarcata un turno da 75 minuti e inizio anticipato per rispettare il turno della Moto2. Condizioni climatiche perfette e temperature piacevoli tali da eccitare Casey Stoner al quale bastano otto giri per sparare “alzo zero” con la sua Honda una bordata distruttiva: 1’49″272. Gli altri mettono la tuta da fatica e cercano di arrivare dove si è sistema il canguro. Fatica inutile. Ci voleva Ercole. In parte incarnatosi in Dani Pedrosa che limatura dopo limatura arriva a 62 millesimi dal compagno di squadra. Ed è anche l’unico a scendere sotto 1’50”.
L’eccitazione delle temperatura piacevoli prende anche Randy De Puniet che nobilita la Ducati (ma è quella Pramac) portandola al terzo posto (ha fatto ben 31 giri e al terzultimo ha sottoscritto per 1’50″003), che rende meno gravoso il distacco di oltre 7 decimi.
La piacevolezza non coglie il campione in carica Jorge Lorenzo troppo impegnato nella ricerca della messa a punto che meglio si adatti al MotorLand Aragón: 26 giri e al 22mo il meglio che riesce a fare è 1’50″444, +1″172 da Stoner. Ahi, ahi, ahi…
Lorenzo è stata preceduto da Andrea Dovizioso, quarto a 867 millesimi dalla vetta, Marco Simoncelli, quinto a 925, Spies, sesto a 1″104 e Bautista, sesto a 1″150.
40 Millesimi più lenta della Yamaha di Lorenzo ha girato la Ducati di Valentino Rossi (alle prese con il lavoro sul nuovo telaio in alluminio provato per la prima volta nei test privati post Misano), nono  con 1″212 di distacco, mentre Hayden (ha mantenuto il telaio in carbonio) ha chiuso la top ten con +1″295. (ore 11:45)
I tempi delle libere 2.
1 Casey STONER, Honda Repsol Team, 1’49″272 
2 Dani PEDROSA, Honda Repsol Team,1’49″334
3 Randy de PUNIET, Ducati Pramac Racing Team, 1’50″003
4 Andrea DOVIZIOSO, Honda Repsol Team, 1’50″139
5 Marco SIMONCELLI, Honda San Carlo Gresini, 1’50″197
6 Ben SPIES, Yamaha Factory Racing, 1’50″376
7 Alvaro BAUTISTA, Suzuki Rizla MotoGP, 1’50″422
8 Jorge LORENZO, Yamaha Factory Racing, 1’50″444
9 Valentino ROSSI, Ducati Team, 1’50″484
10 Nicky HAYDEN, Ducati Team, 1’50″567
11 Hector BARBERA,  Ducati Mapfre Aspar Team MotoGP, 1’50″584
12 Cal CRUTCHLOW, Yamaha Monster Tech 3, 1’50″690
13 Hiroshi AOYAMA, Honda San Carlo Gresini, 1’50″760
14 Colin EDWARDS, Yamaha Monster Tech 3, 1’50.898
15 Karel ABRAHAM, Ducati Cardion AB Motoracing, 1’51″026
16 Loris CAPIROSSI, Ducati Pramac Racing Team, 1’51″561
17 Toni ELIAS, Honda LCR MotoGP, 1’51″882

Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.

NO COMMENTS

Leave a Reply