GP VALENCIA. The show goes on… Stoner

GP VALENCIA. The show goes on… Stoner

Valencia – MotoGp in pista col cuore e la mente rivolti a Marco Simoncelli tragicamente scomparso a Sepang. Le manifestazioni d’affetto per ricordare il 24enne pilota italiano non si contano. Una per tutte: il box del team San Carlo Honda Gresini è stato aperto lasciando al centro in bella mostra la moto col numero 58.
The show goes on…e si fa subito vedere il neo Campione del mondo Casey Stoner  con la sua Honda Honda. L’australiano nelle battute finali ha “firmato” il crono di 1’45″513. Seconda la Honda Repsol di Dani Pedrosa, unico pilota a vincere sul Ricardo Tormo in tre diverse categorie. Lo spagnolo ha accusato un ritardo di 223 millesimi dal compagno di squadra.
Nel terzultimo dei 19 giri fatti Valentino Rossi (domani scenderà in pista con un casco appositamente disegnato per rendere omaggio all’amico Marco Simoncelli) con la sua Ducati sono riuscitio ad agguantare il terzo posto a 315 millesimi da Stoner, risultato di tutto rilievo considerate le magre collezionate dalla Rossa di Borgo Panigale.
Coppia di Desmosedici anche in quarta e quinta posizione con l’americano Nicky Hayden e l’italiano Loris Capirossi, all’ultima gara della sua cafrriera. Capirex
rende omaggio alla memoria dell’amico Marco Simoncelli scendendo in pista con una versione particolare della sua Desmosedici, sulla quale il numero 58 sostituisce per tutto il fine settimana lo storico 65.
La classifica delle libere 1 prosegue con l’americano Ben Spies (Yamaha Factory Racing), sesto con +746 millesimi, il francese Randy de Puniet (Pramac Racing),  settimo con +858, e il pilota di casa Toni Elias (LCR Honda), ottavo con + 880 millesimi.
Sorprendentemente nono Andrea Dovizioso (Repsol Honda), che non riesce ad andare sotto l’1’46″402 terminando così il turno con 889 millesimi dal compagno di squadra in vetta. Dietro di lui troviamo poi Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3), Álvaro Bautista (Rizla Suzuki), Hector Barberà (Mapfre Aspar Team), Karel Abraham (Cardion AB Motoracing), Hiroshi Aoyama (San Carlo Honda Gresini), il sostituto di Colin Edwards Josh Hayes (Monster Yamaha Tech 3), e il sostituto di Jorge Lorenzo Katsuyuki Nakasuga (Yamaha Factory Racing). (ore 11:30)
I tempi delle libere 1.
1 Casey STONER, Honda Repsol Team, 1’45″513 
2 Dani PEDROSA, Honda Repsol Team, 1’45″736
3 Valentino ROSSI, Ducati Team, 1’45″828
4 Nicky HAYDEN, Ducati Team, 1’46″073
5 Loris CAPIROSSI, Ducati Pramac Racing Team, 1’46″108
6 Ben SPIES, Yamaha Factory Racing, 1’46″259
7 Randy DE PUNIET, Ducati Pramac Racing Team, 1’46″371
8 Toni ELIAS, Honda LCR MotoGP, 1’46″393
9 Andrea DOVIZIOSO, Honda Repsol Team, 1’46″402
10 Cal CRUTCHLOW, Yamaha Monster Tech 3, 1’46″581
11 Alvaro BAUTISTA, Suzuki Rizla MotoGP, 1’46″922
12 Hector BARBERA, Ducati Mapfre Aspar Team MotoGP, 1’46″967
13 Karel ABRAHAM, Ducati Cardion AB Motoracing, 1’47″079
14 Hiroshi AOYAMA, Honda San Carlo Gresini, 1’47″581
15 Josh HAYES,  Yamaha Monster Tech 3, 1’48″037
16 Katsuyuki NAKASUGA, Yamaha Factory Racing, 1’48″382

NO COMMENTS

Leave a Reply