Jerez de la Frontera – Il direttore tecnico del team Ducati MotoGP, Filippo Preziosi, si dice soddisfatto dei tre giorni di test sul tracciato di Jerez. <<Abbiamo trovato condizioni meteo favorevoli – ha detto Preziosi -. Siamo stati fortunati, abbiamo portato a casa un bel po’ di lavoro e soluzioni interessanti>>. Il team si è concentrato sul lavoro di elettronica iniziato con il collaudatore Franco Battaini e vedrà impegnati nei prossimi test di Sepang a fine febbraio Rossi e Hayden.
Oltre a Battaini, a Jerez sono scesi in pista anche i due piloti dei team satellite Ducati, Karel Abraham (Cardion AB Motoracing) e Hector Barberá (Pramac Racing), entrambi in sella per un giorno alla GP12 SAT. <<Direi che abbiamo trovato delle cose interessanti – ha continuato Preziosi – che verificheremo con Vale e Nicky tra pochi giorni in Malesia, dove continueremo anche a lavorare sul set up della moto. Avendo la pista a disposizione qui a Jerez, abbiamo offerto la possibilità anche ai nostri piloti dei team satellite di girare e di lavorare sui rispettivi set up personali>>.
E c’è una brutta notizia che arriva da Marc Marquez. La lesione al nervo ottico che ha rovinato il suo finale di stagione 2011 potrebbe compromettere anche l’inizio del 2012. <<Non è come una frattura che s’ingessa – spiega il pilota – ci vuole più tempo>>. Anche dopo l’operazione all’occhio, quindi, il problema di diplopia potrebbe non essere ancora risolto. Marquez capirà se potrà correre in Qatar in un test a Portimao, nei primi di marzo. (ore 18:30)