Jerez de la Frontera – Tuttu progrediscono, Valentino Rossi no. E il secondo posto delle libere 2 che aveva accesso tante speranze è già dimenticato. La pioggia è caduta fin dai primi minuti della sessione di questa mattina e ha permesso ai piloti di avere condizioni totalmente bagnate durante le  prove. Dominate come ieri pomeriggio da Dani Pedrosa, sempre più a suo agio in condizioni difficili. Il feeling con la Honda RC213V sembra crescere di sessione in sessione e anche i tempi ne risentono: -0.659 stamane rispetto a ieri, 1’50″121. Sul podio virtuale sono saliti anche Jorge Lorenzo con la Yamaha Factory Racing e il compagno di squadra di Pedrosa Casey Stoner anch’egli con la Honda Repsol, rispettivamente con 111 e 324 millesimi di distacco.
Nicky Hayden con la Ducati Team e Cal Crutchlow con la Yamaha Monster Tech3 hanno completato la five ten con distacchi rispettivamente di 374 e 571 millesimi.
Valentino Rossi  con la sua Ducati è finito sesto a 1″480 da Pedrosa, unico a non migliorarsi rispetto ai crono del venerdì.
Andrea Dovizioso, settimo con la Yamaha Monster Tech 3, Stefan Bradl, ottavo con la Honda Lcr, Karel Abraham, nono con la Ducati Cardion, e Randy de Puniet con la Aprilia Art, completano la top ten. Da evidenziare il 10mo posto di de Puniet che ha messo dietro non solo Hector Barberà (Ducati Pramac) e Alvaro Bautista (Honda San Carlo Gresini), ma addirittura anche un irriconoscibile Ben Spies (Yamaha Factory Racing).
Unica caduta della sessione, all’altezza della curva uno e senza conseguenze, per Alvaro Bautista con la Honda Gresini. (ore 15:15)

Classifica e tempi libere 3
1 Dani PEDROSA, Honda Repsol Team, 1’50’’121
2 Jorge LORENZO, Yamaha Factory, 1’50’’232
3 Casey STONER, Honda Repsol Team, 1’50’’455
4 Nicky HAYDEN, Ducati Team, 1’50’’495
5 Cal CRUTCHLOW, Yamaha Tech 3, 1’50’’692
6 Valentino ROSSI, Ducati Team, 1’51’601
7 Andrea DOVIZIOSO, Yamaha Tech 3, 1’51’’615
8 Stefan BRADL, Honda LCR, 1’51’’661
9 Karel ABRAHAM, Ducati Cardion AB Motoracing, 1’51’’700
10 Randy DE PUNIET, Aprilia Art, 1’51’’972
11 Ben SPIES, Yamaha Factory Racing, 1’52’’228
12 Hector BARBERA, Ducati Pramac Racing Team, 1’52’’676
13 Yonny HERNANDEZ, Kawasaki Bqr, 1’52’’730
14 Mattia PASINI, Aprilia Art, 1’53’’754
15 Alvaro BAUTISTA, Honda San Carlo Gresini, 1’52’’756
16 Michele PIRRO, Honda San Carlo Gresini, 1’53’’489
17 Colin EDWARDS, Bmw Suter, 1’54’’707
18 Danilo PETRUCCI, Aprilia Ioda, 1’53’’612
19 James ELLISON, Aprilia Art, 1’53’’612
20 Aleix ESPARGARO, Aprilia Art, 1’53’’820
21 Ivan SILVA, Kawasaki Bqr, 1’54’’618

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.