Jerez de la Frontera – Ha vinto Casey Stoner ed ha pareggiato i conti con Jorge Lorenzo vincitore nella gara d’apertura a Losail. Sotto certi aspetti una sorpresa se consideriamo che questa pista non è tra le più gradite all’australiano e che non ha preso parte al warm up di stamane fermato al box da dolari alle braccia. Il campione del mondo del carico nel momento in cui ha preso la testa della corsa ha dimostrato di potere riuscire a fare quel che non era riuscito al compagno di squadra Pedrosa il quale in testa per tre giri, dopo la solita partenza la fulmicotone, era stato risucchiato dal mucchio selvaggio che inseguiva. Stoner non ha preso il largo, è stato incalzato da Lorenzo che non ha mai mollato l’inseguimento, è stato regolare nei crono più dello spagnolo e lo ha neutralizzato con un affondo conclusivo che ha messo tra i due 9 decimi. Pedrosa da parte sua è riuscito a risalire al terzo posto che ha tenuto con autorità respingendo gli assalti del coriaceo Crutchlow, ancora quarto.
Partenza a razzo di Pedrosa che ha preso la testa con i primi 11 piloti della griglia in gruppo per tre giri caratterizzati da sorpassi e tensione. Davanti si alternano a condurre prima Dani Pedrosa e Casey Stoner, il quale prenso il comando delle operazioni dopo 4 giri detta il ritmo che solo Jorge Lorenzo riesce a tenere.
Il finale è emozionante quanto la partenza. Per la vittoria si sfidano Casey Stoner e Jorge Lorenzo, per il podio Dani Pedrosa deve difendersi dagli attacchi dell’ indomabile Cal Crutchlow. Vince Stoner, Lorenzol si accontenta del secondo posto, sul terzo gradino del podio salta Pedrosa che ha domato l’inglese della Yamaha Tech 3.
Andrea Dovizioso, Alvaro Bautista, Stefan Bradl, Nicky Hayden, Valentino Rossi e Hector Barbera completano la top ten. Dalla quale rimane escluso il deludente Ben Spies con l’altra Yamaha ufficiale. L’amewricano si è classificato undicesimo a 38″ dal vincitore. (ore 16:00)
 

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.