GP FRANCIA. Si rinnova il duello Stoner-Lorenzo

GP FRANCIA. Si rinnova il duello Stoner-Lorenzo

Le Mans – <<Jerez e Estoril non sono mai stati i miei circuiti preferiti, ma sono riuscito a vincere su entrambi, così spero di essere competitivo anche a Le Mans, dove in passato ho avuto risultati alterni. Il layout del tracciato è particolare, un po’ “stop and go” e con molte frenate. Penso che quest’anno sia Honda sia Yamaha saranno competitive. Mi è dispiaciuto non poter provare lunedì a Estoril, il maltempo ci ha costretto ad annullare i test. Abbiamo bisogno di lavorare per ridurre il chattering, così speriamo di poter girare su pista asciutta a Le Mans fin dal primo giorno in modo da poterci concentrare su questo aspetto>>.
Parole e pensieri di Casey Stoner mentre la MotoGP si sposta a Le Mans per il Gran Premio di Francia che si correrà domenica prossima, quarto appuntamento del calendario. Il Repsol Honda Team si presenta con Casey Stoner in testa al campionato con 66 punti e Dani Pedrosa, terzo con 52, i due piloti ufficiali Honda saliti sul podio ad ogni gara. Dopo aver celebrato il 100esimo podio in carriera all’Estoril, Pedrosa torna a Le Mans con un unico pensiero: archiviare i brutti ricordi legati all’incidente del 2011 avvenuto dopo aver fatto registrare il record del circuito e il giro veloce in gara. Nella caduta Dani riportò una frattura alla clavicola che lo costrinse a saltare le tre gare successive  di Barcellona, Silverstone e Assen.
Dice Dani Pedrosa: <<Le Mans è un circuito impegnativo, abbastanza simile all’Estoril, un tracciato “stop and go”, dove occorre preparare bene la moto, trovare una buona stabilità, trazione e accelerazione. In passato mi sono trovato a mio agio su questa pista ed ho ottenuto buoni risultati in 125 cc e 250 cc, ma non in MotoGP, così voglio fare bene questa volta. L’anno scorso ho fatto il giro veloce in gara, ma verso metà gara, prima dell’incidente, non riuscivo a tenere un buon passo. Quest’anno abbiamo avuto un inizio di campionato positivo, sto guidando bene, ma ci è sempre mancato qualcosa, soprattutto nei primi giri, dove invece sono sempre stato forte. Dobbiamo rimettere un po’ tutte le cose insieme e, se riusciamo a partire bene, sicuramente inizieremo anche a vincere>>.
Se c’è chi il podio non lo “molla” da più di un anno, c’è chi non lo assapora da Le Mans 2011. L’asistenza prolungata riguarda Valentino Rossi, il più vincente pilota in attività su questo tracciato con 3 “doppie W” in MotoGP e quest’anno ci vorrà un altro grosso step per provare a confermare con una Ducati che ancora non riesce a interpretare il terzo posto della scorsa stagione.
Da parte sua Jorge Lorenzo, pilota di punta del Yamaha Factory Racing, con una vittoria e due secondi posti cede appena 1 punto a Stoner. Il numero 99 sta dimostrando grande solidità e continuità di prestazioni con la nuova M1 1000 cc, rendimento che non ha il compagno di scuderia Ben Spies, lontanissimo dalla forma e dalla fiducia dello scorso anno. Gli sforzi della casa di Iwata puntano tutto sul campione del mondo 2010 che in Francia può tornare alla leadership del campionato.
Il duo del Monster Yamaha Tech3. Cal Crutchlow ed Andrea Dovizioso, arrivano in Francia per riprendere la sfida per la leadership nel team ma per continuare a svolgere il ruolo di outsiders nella sfida iridata.
L’australiano Chris Vermeulen sarà il sostituto di Colin Edwards il quale  ha lasciato l’Istituto Universitario Dexeus di Barcellona, dove è stato operato alla clavicola sinistra infortunata nella caduta, ed è rientrato negli Usa per iniziare la riabilitazione. Vermeulen vanta quattro anni di esperienza in MotoGP ed ha corso per un team ufficiale dal 2006 al 2009.
Il week-end di Le Mans  si svolgerà con il seguente programma: venerdì 18 maggio, 10:10-10:55 prove libere 1 e 14:10-14:55 prove libere 2; sabato 19, 10:10-10:55 prove libere 3 e 13:55-14:55 qualifiche; domenica 20, 09:40-10:00 warm up, 14:00 gara.
Le Mans, situato a 200 km a sud ovest di Parigi, è un circuito stretto, abbastanza simile a quello dell’Estoril, caratterizzato da curve da prima, violente staccate e forti accelerazioni. (ore 18:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply