Le Mans – Sperando sotto la pioggia. Titolo parafrasato da “Cantando sotto la pioggia”, il film del 1952 di Stanley Donen e Gene Kelly (dallo stesso interpretato). “Cantando sotto la pioggia/
Che bella sensazione/Sono felice di nuovo…”. Cantano sotto la pioggia le Ducati di Valentino Rossi e Nicky Hayden sperando che la pioggia ci sia anche in gara e che possano come stamane nel warm up essere inedite protagoniste, finalmente, del Gran Premio di Francia che si corre nel pomeriggio con partenza alle ore 14. La pioggia stamane ha spinto la Ducati a giocarsi le migliori posizioni con Rossi e Hayden, il che presuppone che la vicenda agonistica oggi potrebbe acquistare due protagonisti attesissimi. Il Dottore ha chiuso la sessione al quarto posto a 443 millesimi dalla vetta, l’americano al quinto a 719.
Il migliore è stato Cal Crutchlow con la Yamaha Tech3 che haribadito il ruolo di outsider credibile soprattutto con pista bagnata. L’inglese aveva iniziato nel peggiore dei modi cadendo dopo poche curve ma nonostante l’incidente ha dominato la sessione con il tempo di 1’46″095 chiudendo davanti a Casey Stoner e Dani Pedrosa con le Honda ufficiali, rispettivamente secondo a 92 millesimi e terzo a 328.
Un “timido” Jorge Lorenzo con la prima delle Yamaha ufficiali è stato relegato al sesto posto a 727 millesimi dalla Tech3. La top ten è stata completata da Andrea Dovizioso settimo con +1″061 dal compagno di squadra leader del warm up, Hector Barbera ottavo con la Ducati Pramac a 1″216, Karel Abraham nono con la Ducati Cardion a 1″774, Ben Spies decimo con l’altra Yamaha ufficiale a 1″795.
A metà sessione è caduto Yonny Hernandez (ultimo dei 21 in classifica stamane). Notizia a margine: di rientro dalla trasferta francese, domani, dalle ore 18:00, Nicky Hayden sarà al Ducati Factory Store di Borgo Panigale. Un’occasione unica per incontrare personalmente il pilota americano che dedicherà un’ora ai fans per firmare autografi e salutare i tanti “ducatisti” che tifano per lui. Il Ducati Factory Store, normalmente chiuso nella giornata di lunedì, resterà aperto per accogliere Nicky e permettergli di salutare il suo pubblico. (ore 10:30)
Classifica e tempi warm up
1 Cal CRUTCHLOW, Yamaha Tech 3, 1’46’’095
2 Casey STONER, Honda Repsol Team, 1’46’’187
3 Dani PEDROSA, Honda Repsol Team, 1’46’’423
4 Valentino ROSSI, Ducati Team, 1’46″538
5 Nicky HAYDEN, Ducati Team, 1’46’’814
6 Jorge LORENZO, Yamaha Factory Racing, 1’46″822
7 Andrea DOVIZIOSO, Yamaha Tech 3, 1’47’’156
8 Hector BARBERA, Ducati Pramac Racing Team, 1’47″311
9 Karel ABRAHAM, Ducati Cardion AB Motoracing, 1’47’’869
10 Ben SPIES, Yamaha Factory Racing, 1’47’’890
11 Danilo PETRUCCI, Aprilia Ioda, 1’48’’626
12 Alvaro BAUTISTA, Honda San Carlo Gresini, 1’48’’661
13 James ELLISON, Aprilia Art, 1’49″334
14 Mattia PASINI, Aprilia Art, 1’49’’504
15 Aleix ESPARGARO, Aprilia Art, 1’50’’144
16 Stefan BRADL, Honda LCR, 1’50’’147
17 Randy DE PUNIET, Aprilia Art, 1’50’’219
18 Chris VERMEULEN, Bmw Suter, 1’50’’659
19 Ivan SILVA, Kawasaki Bqr, 1’51’’036
20 Michele PIRRO, Honda San Carlo Gresini, 1’51’’612
21 Yonny HERNANDEZ, Kawasaki Bqr, 1’53’’878

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.