Sachsering – Il via al Gran Premio di Germania sarà dato alle ore 13:00. Un tacito accordo per essere in differita rispetto al Gran Premio di Gran Pretagna di F.1 che scatterà alle ore 14:00. Sia come sia, non c’è un attimo di pausa la MotoGP. Il circuito tedesco, da 15 anni appuntamento fisso del calendario, ha appena rinnovato fino al 2016 e questo fine settimana sarà ancora una volta una tappa importantissima nella corsa al titolo.
Jorge Lorenzo è ancora il leader del mondiale con 140 punti ex aequo con Casey Stoner, ma l’incidente con Alvaro Bautista ad Assen ha cambiato gli equilibri in pista. Lo spagnolo del team Factory Yamaha Racing Team, che sarà regolarmente al via dell’eni Motorrad Grand Prix Deutschland nonostante una forte botta rimediata alla caviglia con stiramento divide ora il primo posto della classifica generale con Casey Stoner anche se il maggior numero di vittorie gli concede ancora un piccolo vantaggio. Sulk piano pratico conti azzerati senza dimenticare che Dani Pedrosa, nonostante non sia ancora salito sul gradino più alto del podio in questa stagione, deve recuperare appena 19 punti dalla vetta e proprio una vittoria al Sachsenring, dove ha trionfato ben 5 volte in carriera (incluse le gare 2011 e 2010), cambierebbe radicalmente lo scenario che per ora ha visto solo 2 contendenti al titolo.
Dietro questo riumvirato  la sfida continua per il quarto posto. Al momento solo i due piloti del team Tech3 sembrano essere in corsa con Andrea Dovizioso, che nonostante il punto in meno in generale, ha già festeggiato due podi (Montmeló e Assen) mentre Cal Crutchlow cerca ancora la prima vera gioia nella classe regina.
Valentino Rossi e Nicky Hayden seguono in classifica rispettivamente con 61 e 59 punti. La stagione della rossa di Borgo Panigale, escluso il podio di Le Mans e qualche bella prestazione sul giro di Hayden, è stata deludente. Dietro di loro Alvaro Bautista, Stefan Bradl e Ben Spies. Per ognuno di questi tre il Sachsenring avrà un ruolo particolare. Lo è stato sanzione dalla direzione di gara a partire dall’ultima posizione sulla griglia in Germania per l’incidente provocato in Olanda, il tedesco non vedrà l’ora di correre tra le curve amiche e magari far registrare il miglior risultato stagionale, l’americano dovrà dimostrare la forma degli ultimi appuntamenti e salire finalmente sul podio.
All’appello mancherà Karel Abraham, che verrà sostituito da Franco Battaini in sella alla Desmosedici Cardion ab.
In Crt tutti all’inseguimento di Aleix Espargaró  e de Puniet. Le buone prove degli italiani Pirro, Pasini e Petrucci fanno ben sperare, mentre si attende il ritorno nelle zone alte per Colin Edwards.
Il programma del week end: venerdì 6 luglio 10:10-10:55 prove libere 1 e 14:10-14:55 prove libere 2; sabato 10:10-10:55 prove libere 3 e 13:55-14:55 qualifiche; domenica  8 09:30-09:50 warm up  e alle 13:00 la gara.

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.