Barberino di Mugello – Lorenzo punti 160, Pedrosa 146, Stoner 140. Sette giorni dopo il Sachsenring la MotoGP riprende dal Mugello, Gran Premio d’Italia. Dopo la caduta di Lorenzo ad Assen che aveva rilanciato Stoner in vetta al mondiale a pari punti con lo spagnolo, nell’occasione in cui l’australiano avrebbe potuto e dovuto dare un colpo anche se non definitivo alla rincorsa mondiale del rivale spagnolo, in evidente difficoltà sul Sachsenring e relegato al massimo al terzo posto, Stoner per non fare vincere il compagno di squadra Pedrosa ha rovinato la sua corsa e ridato linfa alle aspirazioni iridate di Jorge. Con una caduta alla quartultima curva dell’ultimo giro che ha del demenziale.
Nulla è perduto, ovviamente, e per altro nel braccio di ferro si è inserito ora Dani pedrosa il quale dopo il successo in Germania, il terzo di fila, per avallare la sua candidatura deve provare a vincere al Mugello domenica prossima. E comunque i due della Honda Repsol devono provare anon fare vincere il rivale della Yamaha. Il leit motiv della gara sarà questo.
In alternativa altri temi possono essere il duello per il quarto posto finale tra Andrea Dovizioso e Cal Curtchlow e il ricondizionamento psicologico di Valentino Rossi che ha ricevuto la rincuorante notizia che l’Audi, nuov a proprietario della Ducati, punta su di lui per il rilancio della Rossa nel 2013.
Ubicato in un ampia vallata della splendida campagna toscana, circa 30 km a nordest di Firenze, quello del Mugello è un circuito moderno, dotato di infrastrutture di grande prestigio. Di proprietà della Ferrari dal 1988, il tracciato, lungo chilometri 5,245, è stato completamente rinnovato per rispondere alle esigenze della competizione. Famoso per le difficoltà che presenta la sua pista, per la sua sicurezza e per la bellezza delle zone circostanti, il Mugello è un circuito amato da tutti e, allo stesso tempo, uno dei più esigenti per piloti e tecnici. La sua pista combina virate lente e curve veloci, salite e discese, di quelle che piacciono sia ai piloti che agli spettatori. Questo circuito ospitò il suo primo Gran Premio nel 1976 e, dopo la completa ristrutturazione, dal 1991 è uno degli appuntamenti immancabili nel calendario del mondiale.
Il programma del week end: venerdì 13 luglio, 10:10-10:55 prove libere 1 e 14:10-14:55 prove libere 2; sabato 14, 10:10-10:55 prove libere 3 e 13:55-14:55 qualifiche; domenica 15, 09:40-10:00 warm up e 14:00 gara.

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.