GP ITALIA. Lorenzo usa la mannaia

GP ITALIA. Lorenzo usa la mannaia

Barberino del Mugello – Se qualcuno stava coltivando speranze si è ritrovato col campo arso dal sole della Yamaha e le coltivazioni distrutte irrimediabilmente. Jorge Lorenzo nelle libere 3 di stamane, preludio delle qualifiche del pomeriggio, appena sceso in pista, ha fatto segnare per due volte il record della pista, il giro più veloce di sempre sul Mugello fermando il cronometro a 1’47″584. La Yamaha ufficiale vola sul lungo rettilineo del tracciato toscano e le Honda Repsol di Dani Pedrosa e Casey Stoner sono costrette ad una difesa col minimo danno, accusano il colpo, e tutto quel che ottengono è un distacco di 95 millesimi.
La certezza della superiorità Yamaha è arrivata dalle posizioni acquisiste da  Ben Spies,  l’ultimo a correre sotto l’1’48”, Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow con le Tech3, che non si sono risparmiati per incidere al massimo nella terza sessione di libere. .
La migliore Ducati si è confermata quella di Nicky Hayden, settimo a 605 millesimi, seguita dalla Pramac di Hector Barbera (Pramac Racing) e dalla Honda Lcr di Stefan Bradl.
Valentino Rossi, che ha esibito il nuovo casco “Restiamo Uniti”, non è andato oltre il decimo tempo, nonostante sul rettilineo principale  faccia registrare 351 km/h di velocità massima. Dietro al Dottore, Alvaro Bautista con la Honda Gresini), protagonista sfortunato di un’altra cadura all’altezza della curva 12.
In Crt ancora Aleix Espargaró con la Aprilia Art è stato il migliore della categoria seguito dal compagno di squadra Randy de Puniet e Ivan Silva. Tra gli italiani il migliore è stato Michele Pirro seguito da Danilo Petrucci e Mattia Pasini.
 
Classifica e tempi libere 3
1 Jorge LORENZO, Yamaha Factory Racing, 1’47″584
2 Dani PEDROSA, Honda Repsol Team, 1’47’’679 +0″095
3 Casey STONER, Honda Repsol Team, 1’47’’873 +0″289
4  Ben SPIES, Yamaha Factory Racing, 1’47’’886 +0″302
5 Andrea DOVIZIOSO, Yamaha Tech 3, 1’48’’028 +0″444
6 Cal CRUTCHLOW, Yamaha Tech 3, 1’48″068 +0″484
7 Nicky HAYDEN, Ducati Team, 1’48’’189 +0″605
8 Hector BARBERA, Ducati Pramac Racing Team, 1’48″441 +0″857
9 Stefan BRADL, Honda LCR, 1’48″527 +0″943
10 Valentino ROSSI, Ducati Team, 1’48″740 +1″156
11 Aleix ESPARGARO, Aprilia Art, 1’49’’234 +1″650
12 Alvaro BAUTISTA, Honda San Carlo Gresini, 1’49’’310 +1″726
13 Randy DE PUNIET, Aprilia Art, 1’49’’715 +2″131
14 Ivan SILVA, Kawasaki Bqr, 1’50’’751 +3″167
15 Michele PIRRO, Honda San Carlo Gresini, 1’50’’962 +3″378
16 Danilo PETRUCCI, Aprilia Ioda, 1’51’’325 +3″741
17 Yonny HERNANDEZ, Kawasaki Bqr, 1’51’’341 +3″757
18 Mattia PASINI, Aprilia Art, 1’51’’587 +4″003
19 James ELLISON, Aprilia Art, 1’51″705 +4″121
20 Colin EDWARDS, Bmw Suter, 1’51’’729 +4″145

NO COMMENTS

Leave a Reply