Barberino del Mugello – Dura lex sed lex. La legge del più forte. Resa incondizionata senza possibilità di difesa.
A parte la parentesi delle qualifiche, con la pole position sfuggitagli per un niente, Jorge Lorenzo è stato il padrone del Mugello. Dalla prima sessione di prove libere alla gara. Che ha fatto sua da autentico dominatore. Scattato alla… Pedrosa davanti ha poco per volta messo tra se e gli inseguitori il distacco che alla fine è stato umiliante. Prima Dovizioso, passato davanti a Pedrosa, poi lo spagnolo ritornato al secondo posto, si sono resi ben presto conto che contro il Lorenzo e la Yamaha di oggi non ci sarebbe stato nulla da fare. E Lorenzo è andato. Come è andato Pedrosa verso il secondo posto lasciando Dovizioso alle prese con un cliente scorbutico come Bradl. Il tedesco è riuscito a passare davanti all’italiano ma a tre giri dalla conclusione il Dovi ha approfittato di una distrazione del rivale per ritornare davanti e nelle concitate fasi finali è riuscito ad evitare il sorpasso in volata uscendo bene dall’ultima curva. 
Dietro, Stoner sembrava potesse risalire per agganciare i migliori davanti ma è andato lungo ed è rientrato per concludere con l’ottavo posto. Una gara appassionante l’ha fatto Valentino Rossi che è risalito prepotentemente fino ad arrivare a superare per il quinto posto anche il compagno di squadra Hayden che è passato dal possibile terzo posto al settimo per avere osato l’impossibile nel sorpasso di Bradl e Dovizioso. 
Con la vittoria odierna Lorenzo sale a 185 punti e la sua leadership si rafforza portando a 23 i punti di vantaggio su Pedrosa e a 37 su Stoner. Si rafforza ma il distacco non è sufficiente per fargli fare sonni tranquilli. Ci sono ancora 9 gare e 9 vittorie da conquistare. I due dietro possono ancora rimontare.
 
Moto3 – Super ultimo giro per Fenati, Viñales e Cortese che arrivano in volata sul traguardo del Mugello.Vince Viñales, Fenati è secondo, Cortesi terzo. Buona quarta piazza per Antonelli.
 
Moto2 – Gara d’antologia per il “pompiere del Mugello” Andrea Iannone che vince (terzo successo stagionale) davanti ad Espargaró e Luthi e recupera la seconda posizione nel mondiale. Ora Marquez (quinto) è a 34 punti.

Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.

NO COMMENTS

Leave a Reply