Rossi lascia la Ducati per la Yamaha

Rossi lascia la Ducati per la Yamaha

Bologna – Valentino Rossi lascia la Ducati e torna alla Yamaha dalla quale due anni fa si era separato proprio per accasarsi a Borgo Panigale. Ma Rossi sulla Rossa non ha funzionato.
Il comunicato ufficiale sarà diffuso il giorno di Ferragosto ma già oggi possiamo anticipare con certezza assoluta che nelle prossime due stagioni Valentino Rossi correrà con la Yamaha al fianco di Jorge Lorenzo. La decisione è maturata nei giorni successivi alla pessima prestazione nel Gran Premio degli Stati Uniti conclusa da Rossi con una brutta caduta nella curva del cavatappi dove in passato aveva scritto pagine leggendarie di sorpassi.
Dalla Ducati il Dottore non ha ricevuto le garanzie tecniche che invocava da mesi, quindi ha considerato la Yamaha come unica alternativa per chiudere in maniera dignitosa la sua carriera prima di pensare a nuove avventure, che non escludono il suo passaggio alla Superbike.
Nel meeting di Madonna di Campiglio, a gennaio, Vale aveva sottolineato l’intenzione di correre in MotoGP fino al termine del 2014 ed ecco, quindi, la durata biennale del contratto che lo legherà alla Yamaha. Con la Casa giapponese Rossi ha vinto 46 Gran Premi e 4 titoli mondiali prima di un divorzio maturato per la difficile convivenza con Jorge Lorenzo che nel 2010 vinse il campionato. Ora i rapporti con il pilota spagnolo sono cambiati in meglio. La Ducati ovviamente era già al corrente della decisione e ora dovrà muoversi sul mercato per trovare un pilota da affiancare a Nicky Hayden nella prossima stagione. In pole position ci sono Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow.

NO COMMENTS

Leave a Reply