Indianapolis – Qualifiche ad eliminazione, micidiale per tutti la curva 13. Prima Casey Stoner all’inizio di sessione il giro dopo avere fatto il tempo che gli ha comunque garantito la seconda fila della griglia. Poi Ben Spies che stava spingendo come un forsennato per togliere la pole a Dani Pedrosa. Infine Nicky Hayden che stava realizzando un crono che avrebbe migliorato l’ttava posizione alla quale era rimasto a lungo inchiodato. Spies nel finale di qualifiche s’è rivista in pista più per farsi coraggio che per tentare un affondo. Stoner e Hayden sono finiti al Centro medico. Non è certo che domani prendano parte alla gara.
Mentre andava in scena il turno di eliminazione contestualmente si è svolto il braccio di ferro tra Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo la cui Yamaha è improvvisamente rinata dopo le deprimente performance dei tre turni di libere. I due si sono fronteggiati rischiando tutto quel che c’era da rischiare ma il pilota della Honda è stato insuperabile nel terzo e quatro settore dove il connazionale non è mai riuscito neanche ad eguagliare le prestazioni. Alla fine li hanno divisi solo 100 millesimi.
Superbo comprimario nella prima fila di domani anche Andrea Dovizioso. Il pilota italiano è stato grande protagonista  ogni volta che è sceso in pista sino all’affondo finale che lo ha segnalato in prima fila nei primi due settori ma poi soccombente, come Lorenzo, nel terzo e nel quarto ma comunque con un crono che gli ha permesso di arrivare al primo allineamento con 4 decimi di ritardo da Pedrosa.
In seconda fila due degli sfortunati delle qualifiche, ovvero Ben Spies che ha conservato il quarto tempo a 466 millesimi da Pedrosa e Casey Stoner che aveva blindato il sesto a 652 millesimi dal compagno di squadra. In mezzo, tra la Yamaha Factory e la Honda Repsol, la Honda Lcr di Stefan Bradl.
Terza fila per Cal Crutchlow, Nicky Hayden e Alvaro Bautista. Valentino Rossi è stato addirittura superato da una Crt, la Aprilia Art di Randy Puniet e partirà in quarta fila accanto anche alla seconda Aprilia Art di Aleix Espargaro.
 
Moto 2 – Poker di risultati con Pol Espargaro davanti in tutte le sessioni. In prima fila anche il leader del mondiale Marquez e Andrea Iannone.
Moto 3 – Numerose le cadute durante le qualifiche con Sandro Cortese che conferma le buone sensazioni delle libere e trova il miglior tempo. In prima fila anche Kent e Viñales.

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.