Phillip Island – Uno ha dominato la gara completando il capolavoro cominciato venerdì nelle libere 1. L’altro ha conquistato il secondo titolo iridato senza alcuna preoccupazione. Il trionfo ha accomunato sul podio Casey Stoner e Jorge Lorenzo.  Nel tunnel della tristezza Dani Pedrosa, scivolato alla prima curva e uscito di scena senza potere lottare contro il connazionale della Yamaha Factory che meriti a parte quest’anno è stato sfacciatamente privilegiato da Madama Fortuna. Di riflesso la gara è stata doppiamente senza storia.
Stoner è volato subito in testa partendo bene dalla pole position. Lorenzo sopravvanzato da Pedrosa in avvio dopo aver visto scivolare il rivale all’ingreso della prima curva se messo tranquillo alle spalle dell’australiano soprattutto per la palese inferiorità su questo circuito. I due allegri compari hanno preso subito un buon margine a tutti gli altri e via così.
Dietro Cal Crutchlow dopo scaramucce iniziali s’è involato per andare a conquistare anch’egli agevolmente il terzo posto mentre i compagni dell’iniziale bagarre se la sono sbrigata tra loro per prendere il quarto posto. Andrea Dovizioso, Alvaro Bautista e Stefan Bradl non si sono risparmiati in quanto a sorpassi reciproci fino al conclusivo affondo del pilota della Yamaha Tech3 che ha resistito all’ultimo assalto dei due Honda (Gresini e LCR).
Da parte sua Valentino Rossi ha regolato i conti col compagno di squadra Nicky Hayden per conquistare la settima piazza nell’abisso di 37″113 di distacco. Ottavo Karel Abraham che per buona parte della gara ha viaggiato in compagnia dei due della Ducati Team prima di essere lasciato tranquillo al nono posto.
Anche fra i compagnoni CRT dell’Aprilia Art regolamento di conti. Sembrava dover prevalere Randy de Puniet ma Aleix Espargaro con un rush finale prepotente ha sopravvanzato all’ultimo giro il compagno di squadra conquistando la decima posizione.
MOTO 2 – Il pilota del team Catalunya Caixa Repsol Marc Márquez si è laureato campione del mondo con una gara d’anticipo. E’ il quinto pilota spagnolo di sempre a vincere nella classe intermedia, il primo di sempre con una Suter. Marquez si è classificato terzo. La gara è stata dominata dallo spagnolo Pol Espargaro. Secondo l’australiano Anthony West.
MOTO 3 – Non pago del titolo iridato conquistato con due gare d’anticipo il tedesco Sandro Cortese ha dominato la penultima gara della stagione vincendo davanti al portoghese Miquel Oliveria e all’australiano Arthur Sissis.

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.