Coriano – <<Per Coriano si apre un altro capitolo di storia che lega la forza e il coraggio di Marco alla nostra città. Da mamma dico grazie a Marco perché con il suo talento ha portato Coriano nel mondo. Grazie perchè ha portato un sogno nel mondo che continua a portare il mondo a Coriano. Grazie perché il suo sogno è stato veramente grande e il suo sogno è diventato il sogno di noi tutti. Grazie perché Marco è un esempio e una speranza per il futuro di Coriano>>. Sono le parole del sindaco di Coriano, Domenica Spinelli,  all’inaugurazione della Galleria dedicata a Marco Simoncelli.
Sono stati Paolo e Rossella Simoncelli insieme con Aldo Vanni presidente dei 58 Boys e al sindaco di Coriano, Domenica Spinelli, ad inaugurare il nuovo spazio dedicato a Marco. Il conduttore radiofonico Daniel Costa, sostenitore di Simoncelli, ha voluto donare a Paolo e Rossella il casco acquistato all’asta benefica del Dedikato 2012 in favore della “Fondazione Onlus Marco Simoncelli”.
La giornata ha avuto inizio alle ore 10:30 con l’inaugurazione dell’opera “Il Podio del Sic” realizzata dall’Associazione 58boys, su progetto degli architetti Alice Bianchi e Daniele Montanari. Alle 11:30 c’è stato il taglio del nastro della galleria museale “La Storia del Sic” composta da tre sale tematiche al primo piano del Palazzo della Cultura situato al centro del paese.
E’ stata una giornata di festa in perfetto “stile Sic” senza troppi sfarzi, ma con la giusta attenzione affinché tutto si svolgesse “con un filo di gas”. In settimana si è tenuto un tavolo tecnico con le autorità e le forze dell’ordine per organizzare al meglio la gestione della viabilità. Sono state  chiuse alcune strade e imposti sensi unici di marcia per gestire al meglio il notevole afflusso dei tifosi.
La galleria racconta la vita di Marco Simoncelli offrendo un modo per conoscerlo fino in fondo, andando oltre alle immagini che siamo abituati a vedere. Nelle sale sono conservati veri e propri cimeli, pezzi unici e ambientazioni fedeli alle originali come la prima tuta da gara del Sic e persino il box originale ricostruito fedelmente dal Team San Carlo Honda Gresini. In una delle sale è inoltre esposto il quadro dedicato al Sic realizzato dal graffitaro riminese Davide Salvadei in arte Eron.
L’idea di ospitare nel Palazzo della Cultura il “mondo delle due ruote” permette di poter coniugare allo stesso tempo due realtà sostanzialmente differenti: la Cultura e lo Sport. L’essenza di questo mix si può cogliere negli scatti fotografici realizzati dai più grandi fotografi nei circuiti di tutto il mondo, capitanati da Gigi Soldano, che sono visibili lungo il percorso che dall’ingresso del Palazzo della Cultura porta alle sale dedicate a Marco.
<<Nevica e c’è freddo ma le persone sono qui per Marco, questo è il calore che c’è attorno a Marco e attorno a noi. – ha affermato Paolo SimoncelliQuest’anno Marco sarebbe stato pronto a raccogliere i frutti del suo duro lavoro, naturalmente con i se e con i ma. Una cosa è certa però: manca alla Moto Gp, manca a tutti quelli che lo conoscevano, manca a tutto il mondo perché è qualcosa che è venuta a meno e che le persone apprezzavano. Ci manca tantissimo>>.
E mamma Rossella ha aggiunto: <<Grazie a tutti siete stati fantastici. Avete lavorato tutti assieme non c’è stato bisogno di chiedere lo avete fatto spontaneamente, vi ringraziamo di cuore>>.
<<Questo spazio è davvero emozionante, è stato allestito benissimo
– ha detto il team manager, Fausto Gresini – Ma questo posto è bello perché qui dentro c’è Marco>>.

Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.

NO COMMENTS

Leave a Reply