Austin – Non c'è due senza tre? Vero e dimostrato. In Texas Marmarquez con la Honda repsolo non ha sbagliato nulla mnei tre giorni di test privati. Partito in testa il primo giorno, ha mantenuto la leadership nel secondo e se l'è tenuto nel terzo e conclusivo turno.
60 giri, ha lavorato senza sosta sul setup della sua RC213V ed ha limato un altro mezzo secondo al suo stesso crono di ieri.
A sei decimi il compagno di squadra Dani Pedrosa, che ha continuato a lavorare sul cambio della sua Honda. Lo spagnolo numero 26 ha girato meno oggi dopo aver riscontrato un piccolo fastidio al collo.
Stefan Bradl  con la LCR Honda ha preso la terza posizione. Il tedesco ha chiuso in 2'04.225 dopo aver lavorato su frenata e traiettorie. In totale 43 giri per l'ex campione del mondo Moto2.
Blake Young è stato l'unico pilota CRT presente in questa terza e ultima giornata. 42 giri per lui con la Kawasaki della Attack Performance. Ha migliora il crono personale di quasi un secondo rispetto a ieri chiudendo in 2’12.186.
La Yamaha aveva già annunciato ieri che il suo impegno si sarebbe fermato al secondo giorno.

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.