Jerez de la Frontera –  Dopo la prima complicata giornata, per il maltempo (temporali, vento e qualche momento di quiete) a conclusione della quale ancora una volta è stato messo sotto da Jorge Lorenzo (migliore tempo di giornata), Dani Pedrosa e Marc Marquez con 2 secondi di distacco dal compagno di squadra campione del mondo, il Signor Rossi, 9 volte campione del mondo, ha festeggiato la domenica delle palme alla… Rossi. Valentino Rossi con la sua Yamaha Factory Racing fa fatto segnare il tempo più veloce (1'39"525) con il quale ha migliorato la pole position 2012 di Jorge Lorenzo di 7 millesimi e il suo stesso tempo di qualifica 2012 di quasi 3,5 secondi. Secondo a 15 millesimi Jorge Lorenzo per la doppietta Yamaha Factory Racing. Il maiorchino ha fatto  34 giri, sufficienti per precedere Cal Crutchlow con la Yamaha Tech3 e Dani Pedrosa con la Honda Repsol. L'inglese ha trovato il feeling fin dai primi giri ma il suo migliore crono a metà pomeriggio, lo spagnolo si è affidato all'ultima prte di tempo a disposizione prima dell'arrivo della pioggia per limitare il suo ritardo a poco più di un decimo.
Buon quinto posto per la Ducati con Andrea Dovizioso a 140 millesimi con la Desmosedici GP13 il quale ha preceduto Álvaro Bautista con la Honda Gresini e Marc Marquez con la Honda ufficiale ridimensionato a ruolo subalterno dopo i test di Sepang e Austin. Marquez s'è preso oltre un secondo da Rossi. In top 10 anche Stefan Bradl  con la Honda LCR  e le Ducati di Andrea Iannone (Pramac) 2 decimi più veloce del pilota ufficiale Nicky Hayden.
In CRT Hector Barberá ha superato Aleix Espargaró nel ruolo di migliore di categoria. I due spagnoli hanno chiuso rispettivamente in 11ma e 13ma posizione con in mezzo Bradley Smith con La Yamaha Tech3.
Coinvolti in cadute senza conseguenze Andrea Iannone in curva 8, Stefan Bradl e Álvaro Bautista che ha obbligato la direzione gara ad esporre la bandiera rossa per qualche minuto. Per lo spagnolo due minifratture al quarto e quinto dito dito..
Valentino Rossi ha commentato la sua splendida giornata: <<Non è importante ma importantissimo! Avere il miglior tempo a fine giornata non è solo un buon risultato, ma anche ottimo per le modifiche apportate. Ora sono veloce in tutti i settori, come Jorge. Domani proveremo un telaio nuovo con piccole differenze e vedremo se sarà possibile migliorare ancora un po'>>.

Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.

NO COMMENTS

Leave a Reply