Jerez de la Frontera – Per 3 millesimi Dani Pedrosa ha perso la leadership della libere 1. Gliela ha tolta con un ultimo giro da indemoniato Jorge Lorenzo. E non c'era più tempo per rimediare. Yamaha batte Honda 1 a 0. Ma siamo appena al primo atto del Gran Premio di Spagna.
Con una pole che manca da Le Mans 2010 e una prima fila della griglia che  da Portogallo 2010 Valentino Rossi prova a prendere le misure ai due piloti di casa e chiude al terzo posto a 366 millesimi dal compagno di squadra e a 363 dal rivale della Honda. Ma soprattutto davanti a Cal Crutchlow, quarto  con la Yamaha Tech3,  e Marc Marquez, quinto con la Honda Repsol. Migliore Ducati quella di Nicky Hayden, sesto davanti a Stefan Bradl con la Honda Lcr  e Alvaro Bautista con la Honda Gresini.
Miglior Crt come swempre Aleix Espargaró che precede anche la Ducati ufficiale di Andrea Dovizioso, la Ducati Pramac di Andrea Iannone, e la Ducati laboratorio di Michele Pirro.
Non c'è Ben Spies fermato dall'ennesima lesione della carriera. Corre anche, almeno in questa sessione, Karel Abraham, che nelle qualifiche del Texas era caduto  dopo un contatto con Staring fratturandosi la clavicola.

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.