Le Mans – Dani Pedrosa parte subito forte nella prima sessione di prove libere. Lo spagnolo della Honda Repsol è il primo a trovare un tempo al di sotto dell’1’35” (1’34”681) precedendo il connazionale Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing) di 209 millesimi.
Alle spalle dei due spagnoli, con il terzo tempo, troviamo Valentino Rossi (Yamaha Factory Racing) che chiude praticamente sui tempi del compagno di squadra nonostante i due abbiano girato con telai diversi (Lorenzo con il nuovo, Rossi con quello di inizio stagione).
Nella top 5, in quarta e quinta posizione, sorprendono le Ducati ufficiali di Nicky Hayden e Andrea Dovizioso. I due accusano 327 e 427 millesimi di ritardo rispettivamente, precedendo Cal Crutchlow e Marc Marquez, quest’ultimo apparso sottotono. Il pilota Tech3 e il leader del mondiale sono a poco più di mezzo secondo dalla vetta, un distacco tutto sommato considerevole vista la lunghezza non eccessiva del circuito.
Buone notizie in casa Pramac con Andrea Iannone che in 16 giri ottiene il dodicesimo tempo a meno di 10 giorni dall’operazione al braccio destro, mentre Michele Pirro lo segue a 4 decimi.  Davanti a loro le satelliti di Bautista e Bradl e le CRT di Barberá ed Espargaró.

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.