Le Mans – Ormai non è più una recluta e la sua candidatura al titolo mondiale è legittima e giustificata dai risultati. Marc Marquez parte in pole position e la sua possiamo prevederla come una gara che punta al podio più alto. Ha dominato il turno mettendo in crisi le certezze di Jorge Lorenzo che alla fine si è visto superare seppure di 30 millesimi. Ma se non stupisce più di tanto l'impresa del pilota della Honda Repsol lascia a bocca aperta la prima fila conquistata col terzo tempo da Andrea Dovizioso con la Ducati ufficiale a 416 millesimi dallo scatenato Marquez.
Dani Pedrosa con l'altra Honda Repsol caduto nel momento topico della sessione ha potuto come migliore piazzamento conquistare il sesto posto per una seconda fila che condivide con Cal Crutchlow, quarto con la Yamaha Tech 3 a 422 millesimi, e Stefan Bradl quinto con la Honda Lcr a 447.
Pessima qualifica per Valentino Rossi. Il Dottore partirà dalla terza fila con l'ottavo tempo. La sua Yamaha Factory ha preso 822 millesimi di distacco. Con Rossi in quarta fila Alvaro Bautista, settimo con la Honda Gresini a 797 millesimi, e Bradley Smith, nono con la Yamaha Tech3 a 1"035.
In quinta fila la Ducati ufficiale di Nicky Hayden con le due Crt di Aleix Espargaro e Randy de Puniet.

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.