Laguna Seca – Il nuovo mostro della Laguna si chiama Marc Marquez. E' partito male, è riemerso subito come uno tsunami, ha sverniciato Valentino Rossi alla Cavatappi dove nedl 2008 il Dottore aveva beffato Stoner, ha braccato il fuggitivo Stefan Bradl e dopo 17 giri lo ha infilato per volare verso il terzo successo della stagione e per consolidare la leadership nella classifica piloti. Il tedesco non ha tentato neanche la minima resistenza dopo il sorpasso e si è accontentato del secondo posto sul podio. Il miglior piazzamento per un tedesco dopo essere stato il primo tedesco in pole.
Valentino Rossi ha fatto una partenza intelligente e perentoria ed ha subito conquistato la seconda posizione che però dopo qualche giro ha dovuto cedere all'irresistibile Marquez. Poi il Dottore si è limitato a controllare Alvaro bautista che non ha mollato la quarta posizione conquistata che ha tentato di migliorare con il mancato sorpasso di Rossi.
Gara di grande spessore per Dani Pedrosa anch'egli in rimonta completata col sorpasso di Jorge Lorenzo che al contrario dalla terza posizione di partenza è scivolato fino alla sesta al traguardo. Dani si è classificato quinto.
Deludente Cal Crutchlow, mai in gara e mai in condizioni di tentare l'affondo su Lorenzo che gli è rimasto davanti sino alla conclusione. L'inglese si è classificato settimo.
Lotta in famiglia tra i ducatisti Niky Hayden e Andrea Dovizioso: sorpassi e controsoprassi fino a quando l'americano è riuscito a rimanere davanti fino al traguardo conquistando l'ottavo posto. Top ten completata da Barbera. Ottimo piazzamento per de Angelis, 11mo.Giornata amara per i due dell'Aprilia Art, Randy de Puniet e Aleix Espargaro, caduti dopo qualche giro dalla partenza.

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.