Silverstone – Avesse centrato la quinta vittoria consecutiva e per giunta con una spalla lussata e rimessa a posto tre ore prima non ci sarebbero stati aggettivi per definire l'impresa. Jorge Lorenzo a Silverstone è riuscito a costruire una diga che ha fermato l'Honda lunga di Marc Marquez. Gara decisa con sorpassi e controsorpassi nell'ultimo giro e all'ultima curva quando la quinta vittoria dello spagnolo della Honda Repsol sembrava cosa fatta se Lorenzo con rabbia non avesse piazzato l'affondo conclusivo che gli ha dato il successo per 81 millesimi. Podio tutto spagnolo come a Brno: il terzo posto a conclusione di una rimonta a suon di giri record l'ha ottenuto Dani Pedrosa che dopo essersi agganciato ai due di testa nel finale ha mollato arrivando al traguardo con 1"470 di ritardo. 11"682 il distacco di Rossi che, come anticipato, si può comunque godere il quarto posto.
Al via scatta bene Lorenzo che va in testa seguito subito come un ombra da Marquez. I due giro dopo giro prendono un buon distacco sul mucchio selvaggio composto da Rossi, Bautista, Bradl e Pedrosa che ingaggiano serrati duelli per conquistare la terza posizione. Con rabbia e grazie alla potenza della sua Honda ci riesce Padrosa il quale addirittura riesce ad agganciare i fuggitivi.
Il cliché della gara a questo punto per quanto riguarda i tre davanti rimane invariato. Si aspetta solo il momento in cui Marquez sfererà l'attacco decisivo come a Brno. Il primo arriva a due giri dalla conclusione. Lorenzo reagisce bene e si riportga in testa nel secondo settore in cui Marquez è stato meno performante per tutto il week end. Il secondo assalto all'ultimo giro: Marc passa, Lorenzo ripassa per tornare di nuovo dietro e poi affondare definitivamente all'ultima curva.
Gara anonima sul pista di casa di Cal Crutchlow arrivato settimo al traguardo. La prima Ducati è stata quella di Nicky Hayden approfttando della caduta del compagno di squadra Andrea Doviziozo nelle fasi conclusive della gara. Aleix Espargaro decimo, ancora primo dei Crt.
In prospettiva titolo iridato il secondo posto porta punti pesanti. E' primo con 233 punti, Pedrosa rimane aggrappato alla speranza, è secondo con 203, Lorenzo continua a crederci, è terzo con 194. Marquez può gestire i 39 punti di vantaggio nelle sei gare che mancano.

Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.

NO COMMENTS

Leave a Reply