Aragon – L'argomento è abbastanza chiaro: Lorenzo e Pedrosa, stessi punti, hanno lo stesso obiettivo, ovvero detronizzare Marquez che contuna a guidare la classifica iridata con i due secondi posti conquistati nelle stesse occasioni in cui Lorenzo ha vinto e il compagno di squadra ha collezionato due terzi posti.. Ad Aragon Gran Premio Iveco penultima occasione europea per recuperare punti sul leader del mondiale la battaglia si annuncia… feroce.
Il campione del mondo in carica ad Aragon però non ha mai vinto, nelle tre edizioni della storia di Motorland.  Marquez non ha mai corso qui in MotoGP, anche se in giugno, insieme a Pedrosa, ha svolto un test che potrebbe risultare fondamentale. Motorland potrebbe essere il trampolino di lancio di Dani Pedrosa, unico dei pretendenti al titolo ad aver vinto qui nella classe regina, e che lo scorso anno diede il via proprio quì ad una spettacolare ultima parte di stagione con quattro vittorie su cinque gare. Il numero 26 della Honda che con il podio di Misano ha raggiunto a quota 121 Phil Read nella graduatoria di tutti i tempi dei di podi in carriera è ora quarto alle spalle di Rossi, Agostini e Nieto.
Nel mescolare gli ingredienti per un cocktail frizzante mettiamoci anche Valentino Rossi e Cal Crutchlow che vorranno rifarsi dall’opaca presentazione di Misano ed anche Andrea Dovizioso, sul òpodio quìl'anno scorso con la Yamaha Tech3, il quale proverà a celebrare i 200 gran premi in carriera con una prestazione adeguata alla ricorrenza.
Novità: Karel Abraham fuori per tutta la stagione e presto costretto ad un’operazione alla spalla  sarà sostituito dall'italiano Luca Scassa, Yonny Hernandez con il team Ignite Pramac Racing, il team Pmb che a Michael Laverty affiancherà l'australiano Damian Cudlin.
Inaugurato solo nel 2010 e considerato un tracciato abbastanza tecnico e abbastanza impegnativo per i freni poiché, soprattutto la prima parte del tracciato, non permette un buon raffreddamento agli impianti frenanti. Nonostante la staccata più impegnativa sia alla curva 7 dove le moto subiscono una decelerazione vicina ai -1,6 g, la parte più critica è quella mista dove la sequenza serrata di staccate minori può mettere in crisi i freni.
Ecco il programma del week end: venerdì 27, 09:55-10:40 prove libere 1 e  14:05-14:50 libere 2; sabato 28,  09:55-10:40 prove libere 3, 13:30-14:00 libere 4,  14:10-14:25 qualifiche 1,  14:35-14:50 qualifiche 2; domenica 29,  09:40-10:00 warm up  e 14:00 gara.

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.