Aragòn – 1'49"753 all'ultimo giro prima dello scadere della prima sessione di prove libere. Jorge Lorenzo e la Yamaha portano la prima stoccata me seppure di appena 8 millesimi, un nulla, riescono a togliere il primato a Marc Marquez ed alla Honda Repsol. Si difende bene Dani Pedrosa con l'altra Honda Repsol, terzo a 192 millesimi, mentre Alvaro Bautista con la Honda Gresini si propone come elemento di disturbo sin dalle prime prove con il quarto tempo a 466 millesimi dalla vetta. In palese difficoltà stamane Valentino Rossi che con la sua Yamaha Factory ha acciuffato il quinto posto con 746 millesimi dal compagno di squadra che è un campanello d'allarme. Sesto Stefan Bradl con la Honda LCR e settimo Cal Crutchlow con la Yamaha tech3, rispettivamente con 782 e 822 millesimi di distacco.
Il primo dei ducatisti con la desmosedici Team è stato Andrea Dovizioso, ottavo con 1"099 di distacco davanti al compagno di squadra Nicky Hayden, nono a 1"267. Ha comcpletato la top ten Bradley Smith con la Yamaha Tech3. Andrea Iannone è stato il primo dei CRT, 11mo, Luca Scassa sostituto di Abraham 20mo davanti a tre piloti ufficiali. 

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.