Aragòn – Eè tornato il sole, la pista si è asciugata e Marc Marquez s'è presa una sgridata dal compagno di squadra Pedrosa. Dani ha fatto un giro da 1'48"796, Marc secondo a 19 millesimi. Ma due Honda davanti che su questo tracciato sembra abbiano qualche chances in più. L'onore Yamaha è stato salvato dalla Tech3 di Cal Crutchlow, terzo con 329 millesimi di distacco mentre le due Factory, che sono stata sopravvanzate da un coriaceo Stefan Bradl con la Honda LCR (quarto a 387 millesimi), si sono classificate quinta, quella di Lorenzo (+425 millesimi) e sesta quella di Rossi ad appena un millesimi dal compagno di squadra.
Settimo Alvaro bautista con la Honda Gresini a 710 millesimi. Prima delle Ducati la Team di Andrea Dovizioso con 1"563 di distacco, decima quella di Nicky Hayden (+1"643). A dividere i due, nono, Bradley Smith con la Yamaha Tech3 (+1"601).

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.