Aragòn – A coronamento di una fase d'approccio della gara in crescendo Valentino Rossi stamane ha piazzato la botta di 1'49"180 per fare suo il warm up. Un crono abbastanza "robusto" da non essere demolito dalsolito Marc Marquez che con la Honda Repsol ha tentato di spiazzare la Yamaha Factory. Lo spagnolo alla fine si è dovuto accontentare del secondo posto per soli 19 millesimi. Rispetto alla prova fornita in qualifica è riemerso con buone chances in gara Cal Crutchlow il quale con la Yamaha Tech3 si è preso il terzo posto con 97 millesimi dal Dottore. Quarto, ma non particolarmente incisivo, Dani Pedrosa la cui Honda Repsol dalla Yamaha di testa s'è preso 152 millesimi di distacco. Solo quinto Jorge Lorenzo. Forse per non scoprire le carte. Comunque la sua Yamaha Factory ha preso 244 millesimi di distacco.
La seconda metà della top ten registra il sesto posto di Stefan Bradl con la Honda LCR, il settimo di Alvaro Bautista con la Honda Gresini, l'ottavo di Andrea Dovizioso con la Ducati Team, il  nono di Bradley Smith con la Yamaha Tech3 e il decimo di Niky Hayden con la Ducati Team.

SHARE
Girolamo Cimarosti
Eoliano di Lipari, appassionato di motori e particolarmente innamorato delle due ruote. L’altra sua passione è la musica classica. Verdi, Puccini, Bellini e Rossini sono i suoi preferiti. Suona discretamente il pianoforte. Il richiamo della MotoGP per lui è irresistibile.