Nell’edizione del decimo anniversario, il Motor Bike Expo ha festeggiato tagliando il traguardo dei 160.000 visitatori. Il Salone di Verona dedicato alle moto e ai motociclisti nelle quattro giornate di manifestazione – una in più quest’anno – ha visto la presenza di oltre 700 aziende espositrici, i più famosi customizer al mondo e più di 60 eventi tra gare, test drive ed esibizioni di piloti e stuntmen.

Molte le novità di questa edizione, dal debutto dell’MBE Award che ha premiato la special più bella al contest “The Art of Kustom” – una sfida tra i più bravi decoratori di caschi –, fino al debutto del Campionato italiano di Trial indoro. “L’esperimento di quest’anno è pienamente riuscito – commentano gli organizzatori Paola Somma e Francesco Agnoletto – . Motor Bike Expo aveva la necessità di aggiungere un giorno per continuare a crescere. La giornata di apertura in più è stata apprezzata, consentendo di raggiungere i 167.000 visitatori”.

Tra i tanti contest di Motor Bike Expo 2018, imperdibile è stato quello di Custom Chrome International Bike Show Series Italian. Il colosso dell’aftermarket ha assegnato infatti i premi alle migliori special individuate da alcune delle figure più autorevoli del panorama custom internazionale e suddivise per categorie: riconoscimenti sono andati a Harley-Davidson Padova, Asso Special Bike, 70’s Helmets e Radikal Chopper con la Skinny e agli spagnoli di Old Custom Flames. Il titolo di vincitore della tappa italiana di questo campionato è stato assegnato alla H-D Shovelhead costruita dall’officina britannica Rocket Bob’s.

A proposito di moto a stelle e strisce, hanno suscitato tanto interesse quelle Indian Motorcycle, soprattutto la nuova Chief Dark Horse: un nome appropriato per una cruiser moderna ma dal look total black, compreso il potente motore bicilindrico Thunder Stroke 111 da 1.819 cc.