Adesso l’omologazione è Euro 4. Tanti gli interventi tecnici per rendere ancora più divertente la guida delle super sportive.

MV Agusta continua nel percorso di sviluppo dei suoi modelli introducendo l’omologazione Euro 4 su tutta la gamma delle moto 3 cilindri. Il passaggio di omologazione è stata anche un’occasione per alcuni interventi tecnici, volti a rendere ancora più divertente la guida delle super sportive.

F3 675 ed F3 800 condividono molte novità di meccanica ed elettronica, oltre a interventi sulla ciclistica. In particolare, il motore tre cilindri sfrutta un nuovo punto di fissaggio al telaio, per aumentare la rigidità complessiva. Il dato più significativo è la conferma della potenza, pari a 128 cv per F3 675 e 144 cv per F3 800.

Il Mvics (Motor & Vehicle Integrated Control System) è presente ora in una versione aggiornata. La gestione motore è stata ampiamente rivista, migliorando l’efficacia del Ride By Wire. Le novità riguardano in particolare il rapporto tra rotazione del gas ed erogazione, che è stato reso più efficace e diretto.

La strategia e la mappatura della fase di avviamento sono state riviste per migliorarne l’affidabilità,
il controllo di trazione è stato completamente ridefinito nei parametri di funzionamento ed è stato ottimizzato anche il cambio elettronico EAS 2.0. La strumentazione, confermata nell’aspetto e nelle funzionalità, introduce la spia luminosa OBD dedicata alla diagnostica Euro 4.

Il Dragster 800 RR 2017, oltre a essere omologato Euro 4, si avvale di molti degli accorgimenti tecnici sviluppati su elettronica e motore della piattaforma tre cilindri MV Agusta. Nonostante la drastica riduzione delle emissioni sonore e di scarico, la potenza è confermata a 140 cv. Le innovazioni introdotte sulla gamma F3 sono condivise dalla Dragster, in particolare le nuove mappe motore (specifiche per il modello), il controllo di trazione (8 livelli) e la logica di funzionamento del cambio elettronico.

NO COMMENTS

Leave a Reply