Milano – Controllo di trazione, cambio elettronico, Abs con sistema anti-ribaltamento, mappe motore: Stradale 800 racchiude tutta la tecnologia di MV Agusta. Telaio disegnato specificamente, borse laterali con gruppo ottico integrato, sospensioni a escursione maggiorata, serbatoio da 16 litri di capacità. Ciascun componente è stato progettato per offrire sensazioni uniche.
Il tre cilindri in linea di questo modello vanta un carattere del tutto personale. La configurazione sviluppata appositamente per la nuova Stradale 800 enfatizza l’elasticità e l’allungo del propulsore. Rispetto a mappe di erogazione modellate sulle caratteristiche dei modelli più sportivi della gamma, il motore della nuova Stradale 800 garantisce ampia disponibilità di coppia fin dai regimi più bassi, si rafforza ai medi e continua a essere un riferimento per la facilità con cui allunga fino al regime di intervento del limitatore a 12.000 giri/min.
La disponibilità di 4 mappe motore permette di offrire due opzioni di potenza massima: 115 cv a 11.000 giri/min in modalità Sport, con tutti i parametri di gestione impostati per offrire una risposta al gas pronta ed emozionante; 90 cv di potenza massima in modalità Normal e Rain per curve di erogazione che privilegiano i bassi e i medi regimi. Il cambio a 6 rapporti estraibile con ingranaggi sempre in presa si è evoluto e dispone di serie dell’assistenza elettronica Eas 2.0. Il nuovo terminale di scarico mette a disposizione un volume maggiorato (+2,8 litri), e contribuisce a ottimizzare l’erogazione. Allo stesso tempo contiene il rumore, senza rinunciare alle sonorità tipiche del tre cilindri in linea MV Agusta.
Il Mvics (Motor&Vehicle Integrated Control System) già utilizzato su altri modelli della gamma, è stato perfezionato nelle logiche di gestione e nell’hardware (Eldor Nemo EM2.0), così da garantire la massima efficacia: gestisce l’acceleratore Ride By Wire, i corpi farfallati Mikuni da 47 mm di diametro, il controllo della detonazione, le mappe motore, il controllo di trazione e il cambio elettronico Eas 2.0 (Electronically Assisted Shift).
Le 4 mappe motore (Sport, Normal, Rain e Custom) permettono di gestire numerosi parametri, come si evince dalle possibilità di personalizzazione offerte dalla modalità Custom: curva di coppia del motore lungo l’arco d’erogazione (due livelli), intervento del limitatore di giri (più o meno netto), sensibilità del comando gas (tre livelli), freno motore (due livelli), risposta del motore (due livelli) e controllo di trazione (otto livelli, disinseribile).
Il quickshifter Eas 2.0 introduce una significativa novità: l’assistenza elettronica, infatti, è ora attiva anche in scalata. Questo permette di non utilizzare la frizione né per salire di rapporto né per scendere, con sensibili benefici sul piano del comfort e della sportività, a rimarcare la duplice vocazione di questa MV Agusta.