NAIAS 2015: presentata la Buick (Opel) Cascada

La prima cabriolet Buick dopo 25 anni sarà disponibile in Usa da inizio 2016. Potente il motore: turbo 1.6 Ecotec a iniezione diretta da 200 cv.

2016 Buick Cascada Convertible

Dopo 25 anni, Buick torna ad avere in gamma una cabriolet. Presentata al Salone Internazionale dell’Automobile di Detroit, la Cascada decappottabile sarà in vendita negli Usa dal 2016 ed è l’ennesimo esempio del rapporto di collaborazione tra i Buick e Opel, una collaborazione che comprende altre vetture sviluppate congiuntamente come Buick Encore e Opel Mokka, Buick Verano e Opel Astra 4 porte, Buick Regal e Opel Insignia.

“Opel Cascada è stata sviluppata presso il nostro Centro Europeo di Sviluppo Prodotto. Siamo alla costante ricerca di sinergie e ci fa molto piacere avere un’altra Cascada per un mercato diverso con questa nuova Buick”, Karl-Thomas Neumann, CEO di Opel Group.

La Buick Cascada monta il motore turbo 1.6 Ecotec a iniezione diretta da 200 cv, abbinato a un cambio automatico a 6 rapporti, e sospensione anteriore HiPerStrut (High Performance Strut). Cascada si distingue per la capote soft-top che si apre in 17 secondi, anche quando l’auto è in movimento fino a una velocità di 50 km/h. La 4 posti per il mercato americano è dotata di equipaggiamenti di lusso come i cerchi in lega da 20 pollici e i sedili in pelle che scivolano automaticamente in avanti per consentire di accedere facilmente alla fila posteriore. Non manca il sistema di infotainment IntelliLink con schermo touch screen a colori da 7 pollici.

Con Cascada, Buick offre ai clienti americani un prodotto in grado di suscitare emozioni. Si tratta infatti della prima cabriolet del marchio dopo 25 anni. Negli Stati Uniti, le vendite delle decappottabili sono aumentate del 3% dal 2009 al 2013 e hanno superato le 131.000 unità. Caratteristica del segmento è l’elevata fedeltà dei clienti: il 37% continua a scegliere una cabriolet al momento di acquistare una nuova auto. Due terzi, comunque, cambiano marchio, cosa che offre a Buick Cascada la possibilità di attrarre nuovi clienti.

“Continueremo a collaborare strettamente con Buick nei prossimi anni, ogni volta che sarà ragionevole farlo”, Karl-Thomas Neumann.

Un approccio logico, dato che i marchi non si ostacolano sui mercati internazionali: Buick è presente in Nord America e Cina, Opel prevalentemente in Europa. GM nel frattempo ha già annunciato la produzione di un nuovo modello Buick a Rüsselsheim entro la fine del decennio.

Ma non è tutto: anche il marchio australiano Holden trarrà vantaggio dalla strategia globale di GM. Opel, infatti, esporterà veicoli in Australia e Nuova Zelanda. Accanto alla Holden Astra GTC, alla sportiva VXR e all’ammiraglia Insignia, ci sarà quindi anche una Holden Cascada.

2016-Buick-Cascada-Convertible-001

SHARE
Elettra Cortimiglia
Generazione ‘95, è amante della musica, in particolare dei Linkin Park. Conosce il mondo dei motori perché si ritrova in famiglia due giornalisti d’auto. Per la serie: non c’è 2 senza 3! Gestisce una bellissima pagina Facebook dedicata ai Linkin Park e al vocalist della band.