Gruppo Renault: nel 2014 venduti 2,7 milioni di veicoli

Le vendite di autovetture e veicoli commerciali del Gruppo aumentano del 3,2% rispetto al 2013, conquistando quote di mercato in 9 dei suoi 10 principali mercati, e nel segmento dei veicoli commerciali Renault conserva la leadership per il 17° anno consecutivo.

dacia-duster-2014-5e6406d38e4e8ad7d83ae539f18103e8

Nel 2014, le vendite di autovetture e veicoli commerciali del Gruppo Renault registrano un incremento del 3,2% con ben 2.712.432 veicoli immatricolati, in un mercato automobilistico mondiale in crescita del 3,5%. Ottimi riscontri soprattutto in Europa con 1.464.611 vetture consegnate.

Questa performance delle marche Renault e Dacia è stata trainata soprattutto dal successo di Clio, Captur, Duster e Sandero,  successi che consentono alla casa francese di compensare il rallentamento delle vendite in quelli che vengono considerati i principali mercati emergenti.

“Nel 2014, le vendite di Renault aumentano del 3,2%, con 2,7 milioni di unità, e rappresentano il 10% di quota di mercato in Europa. Il gruppo compie un nuovo passo avanti nell’ambito del suo piano di medio periodo, Renault Drive the Change” Jérôme Stoll, membro del comitato esecutivo, direttore delegato alla performance e direttore commerciale Renault.

Nel mercato europeo, infatti, il Gruppo registra un incremento delle immatricolazioni del 12,5%, la marca Renault occupa il terzo posto sul mercato autovetture e veicoli commerciali e, in particolar modo per i veicoli commerciali, la casa francese conserva la leadership per il 17° anno consecutivo, un risultato a dir poco eclatante.

Ottime notizie anche per il marchio rivelazione Dacia che registra la più forte crescita di quota di mercato in Europa: +0,4 punti con 2,5%.

In Spagna, Sandero risulta il primo veicolo venduto ai privati ed in generale il marchio Dacia registra volumi e quote di mercato record in quasi tutti i paesi europei, tra cui l’Italia e la Gran Bretagna.

Le immatricolazioni del gruppo Renault sono tuttavia in calo fuori dalle frontiere europee ma, in un contesto di flessione nei principali mercati emergenti, Renault resiste guadagnando quote di mercato in Russia, Brasile, Turchia e Algeria, risultato che permette al noto marchio francese di affrontare il 2015 con estremo entusiasmo e con un mercato mondiale che dovrebbe registrare nel nuovo anno una crescita moderata del 2% rispetto a l 2014.

“Nel 2015, prevediamo di aumentare i volumi mondiali, di rafforzare la posizione in Europa e di migliorare le posizioni su principali mercati emergenti. La nostra produzione, inoltre, si arricchirà di 5 nuovi modelli” Jérôme Stoll, membro del comitato esecutivo, direttore delegato alla performance e direttore commerciale Renault.

Renault-Clio-4-gallery8