Nissan, aumentano le vendite e la quota di mercato in Italia e in Europa

Si chiude con un dato particolarmente positivo l’anno fiscale di Nissan sia in Italia che in Europa. Nel primo trimestre 2015 sale di una posizione in classifica raggiungendo l’ottavo posto in Italia.

Nissan_Pulsar_2015

Nell’anno fiscale 2014, Nissan ha registrato in Italia un record storico raggiungendo il 3,80% di quota di mercato, superando il precedente miglior risultato che si assestava intorno al 3,74% nel 2012.

Lo scorso anno, particolarmente bene sono andate soprattutto le vendite dirette che hanno triplicato i volumi rispetto al 2013, così come ottimi risultati sono giunti alla voce ”noleggio a lungo termine” dove Nissan ha raggiunto una quota del 2%, segnando anche in questo caso un record.

Nell’ultimo trimestre invece, anche per evidenziare l’andamento nel nuovo anno, Nissan si è classificata all’ottavo posto del mercato automotive nel bel Paese con una posizione di vantaggio rispetto al periodo precedente. Nel singolo mese di marzo la quota di mercato registrata in Italia è stata del 4,2%, raggiungendo la migliore prestazione nel settore dei veicoli commerciali negli ultimi cinque anni, con una quota del 6,7%.

Per quanto riguarda il totale delle vendite, a marzo la Casa giapponese si è attestata a 7.269 unità, (6.576 autovetture e 693 veicoli commerciali), ma la buona notizia per Nissan è che sul fronte del mercato autovetture è stato realizzato un incremento del 18,4% nel totale vendite rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

Nello specifico, Qashqai si piazza nella Top Ten del segmento diesel con 2.626 unità immatricolate, ma anche al secondo posto nel segmento C, sia nel mese di marzo che nel cumulato gennaio-marzo.

Aspetto molto interessante riguarda la leadership di Nissan nel segmento dei veicoli elettrici in Italia con la Leaf, sia nel mese di marzo con 147 unità che nel trimestre gennaio-marzo con totali 183 immatricolazioni.

Apprezzabili risultati anche per la “solita” Micra, risultati che confermano la presenza della citycar di casa Nissan nella Top Ten del segmento benzina, sia nel mese di marzo con 1.539 immatricolazioni che nel cumulato gennaio-marzo con 3.565 unità.

OTTIMI RISULTATI ANCHE IN EUROPA
Anche fuori dai confini italiani Nissan ha registrato più di un record per quanto riguarda vendite e quota di mercato, tanto che è cresciuta del 50% in 5 anni grazie anche al lancio di 9 nuovi modelli in 12 mesi.

 “La gamma Nissan è oggi più forte, più strutturata e più entusiasmante di quanto non lo sia mai stata nel corso della nostra storia. Ma noi non ci fermiamo qui: l’impegno nei confronti dei nostri clienti continua”, Guillaume Cartier, senior vice presidente vendite e marketing Nissan Europa.

A testimonianza di ciò i risultati fiscali del 2014, con Nissan che è stato il marchio asiatico con i migliori risultati di vendita in più di cinque mercati, tra cui Regno Unito, Spagna e Francia, registrando vendite europee che restringono dello 0,42% il divario con la rivale asiatica più prossima. Le vendite in Europa hanno trovato slancio con l’introduzione di ben nove veicoli nell’anno fiscale 2014, tra cui la nuovissima Pulsar, modello costruito a Barcellona e che segna il ritorno di Nissan nel segmento C.

Successo anche in Europa per i veicoli elettrici, con Leaf che continua a essere leader nel segmento globale dei veicoli elettrici registrando oltre 16.000 unità vendute sul mercato europeo, con un aumento di oltre il 28% rispetto al 2013.